STUDII SULL’ANTICO SEBETO. Da Falero a Partenope, da Palepoli a Neapoli Le mitiche origini della Città tra storia e leggenda - Augusto Craven

studii sull antico sebeto augusto cravenAutore: Augusto Craven
Titolo: Studii sull’antico Sebeto
Sottotitolo: Da Falero a Partenope, da Palepoli a Neapoli Le mitiche origini della Città tra storia e leggenda
Descrizione: Volume in formato 8°; 140 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Stamperia del Valentino, 2016
Collana: Sotto il Cappello. N. 14
ISBN: 978-88-95063-86-7 9788895063867
Prezzo: Euro 20,00
Disponibilità: In commercio

Cattive notizie per chi fin qui ha creduto che il Ponte della Maddalena fosse stato preposto a cavalcare la foce del mitico Sebeto. Come per una liquida araba fenice se ne è discusso e se ne discute ancora, e tutto questo ha creato un panorama quantomai lacunoso e incerto. E infatti Napoli era ben lontana dal poter contare su un solo corso d’acqua: quelle del Clanio, del Rubeolo, dello stesso Sebeto e di altri ancora, si confondono e confondono spesso le idee di coloro – rari, per la verità – che nel tempo hanno provato a sbrogliare la mitica matassa.

Chi sembra aver colto nel segno – e non dirò l’unico, per amor di pace – è il diplomatico britannico Augustus Craven, che nel lontano 1863 dette alla luce questo suo Studii sull’antico Sebeto. Solo che, a differenza di molti altri, dopo aver dato voce alla letteratura risalente (da Licofrone a Virgilio, da Columella a Stazio e, avvicinandoci a noi, a Boccaccio, Petrarca, Pontano e tanti altri) analizza con piglio scientifico quelle testimonianze, utilizzando quanto raccolto come base di partenza per la sua appassionante e davvero convincente indagine. E’ un libro che fa veder chiaro dove altri hanno solo brancolato, e continuano a farlo.

Lo strano – l’unica cosa strana - di questo libro, è la sua limitata diffusione e il perché sia stato dimenticato. Ma ora eccolo qui, di nuovo, per la gioia di curiosi e cultori della storia di Napoli antica.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn