IL CAFONE ALL'INFERNO - Tommaso Fiore

Il_Cafone_all_Inferno_pAutore: Tommaso Fiore
Titolo: Il cafone all'inferno.
Collana: Classici del Meridionalismo. N. 3
Descrizione: Volume in formato 16° (cm 17 x 12); 317 pagine.
Luogo, Editore, data: Bari, Palomar, ottobre 2003
ISBN: 88-88872-30-2
Prezzo: Euro
Disponibilità: No

Se è vero che nel Sud modernita' e tradizione si sono storicamente fuse in una "lega nient'affatto virtuosa" (Alcaro), ebbene, a suo modo (un modo utopico e amaro insieme), Fiore, soprattutto nel Cafone all'inferno ci ha parlato di quella lega, di quell'intreccio. Il torinese Carlo Levi, nel suo Cristo si è fermato ad Eboli, venne a trovarsi - come osservò acutamente Calvino - nel cuore di un "Sud stregonesco e magico" e diventò "testimone d'un altro tempo", "l'ambasciatore d'un altro mondo all'interno del nostro mondo". Don Tommaso invece, dinanzi alla fissita' brulicante del suo mondo, del suo inferno pugliese, dinanzi a "tutto l'amaro" del suo paesaggio, si volse a scrutare, a indagare momenti e nuclei di produttivita' umana, il filo mai spezzato di una laboriosita' antica, da valorizzare e promuovere entro i nuovi confini della modernita': con uno sguardo, misto di pietas e di fiducia insieme, verso la "piccola borghesia" del mezzogiorno, che "dall'Ottocento in poi [...], tiranneggiata in ogni modo, vilipesa, immiserita, disperata, non ha modo di tirare innanzi e s'arrangia".

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.