HACKERT. VEDUTE DEL REGNO DI NAPOLI - Cesare de Seta, J.W. Goethe

Hackert_FMR_pAutori: Cesare de Seta, J.W. Goethe
Titolo: Hackert. Vedute del Regno di Napoli.
Altri Autori: Franco Maria Ricci
Foto: Araldo de Luca, Luciano Romano, Gino di Maggio
Descrizione: Edizione rilegata in seta nera 'Orient', con plancetta a colori, impressioni in oro e cofanetto, in formato 4° (cm 35 x 23); 127 pagine; 46 tavole a colori; edizione inpressa su Carta A mano, Ingres, azzurra, Cartiere Miliani di Fabriano
Luogo, Editore, data: Milano, Franco Maria Ricci, 1992
Prezzo: Euro
Disponibilità: No

Come tanti artisti d'Oltralpe, il pittore Jakob Philipp Hackert, nato nel 1737 in una cittadina della Marca di Brandeburgo, scese più volte in Italia per studiare i grandi maestri del passato ed esercitarsi nella sua specialità: il paesaggio. Un fortunato destino e la sua bravura vollero che nel 1782 fosse presentato alla corte di Napoli a re Ferdinando IV di Borbone, il quale si invaghì a tal punto delle sue opere da sommergerlo di commissioni e nominarlo quattro anni dopo pittore di corte. Oltre che di quella del sovrano, Hackert godette della stima e dell'amicizia di un suo illustre compatriota, Johann Wolfgang von Goethe, che lo conobbe durante il suo viaggio in Italia e dopo la morte, avvenuta a Firenze nel 1807, ne raccolse gli appunti per scriverne la vita.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.