BELLISSIMA REGINA. La storia di Maria d'Avalos e Fabrizio Carafa nella Napoli del '500 - Miranda Miranda

BellissimaReginapAutore: Miranda Miranda
Titolo: Bellissima regina.
Sottotitolo: La storia di Maria d'Avalos e Fabrizio Carafa nella Napoli del '500.
Descrizione: Volume in 16° (cm 21 x 13); pp. 151..
Luogo, Editore, data: Napoli, Filema, 2002
ISBN:
Prezzo: Euro 
Disponibilita': Non disponibile     

Un romanzo intenso e vibrante di passioni: quella d'amore, che ne è sovrana, quella di odio, quella per la musica. E' la vicenda che nel 1590 scosse la citta' di Napoli per l'eccellenza dei suoi protagonisti: Maria d'Avalos d'Aragona, suo marito Carlo Gesualdo principe di Venosa, considerato il maggiore madrigalista italiano e Fabrizio Carafa.


Il romanzo ripercorre la storia d'amore tra Maria e Fabrizio, ne investiga le ragioni e i motivi profondi che portarono entrambi a scegliere la morte come sfida estrema e conferma della propria passione di fronte al mondo. Intorno ad essi si muove la Napoli del primo periodo vicereale, una citta' piena di stimoli diversi, orientale e barocca, capitale del Mediterraneo e metropoli di frontiera alle soglie del Levante, poverissima e lussuosa, signora di tutte le storie. Il compito di chiudere il romanzo è affidato ad Emanuele, il figlio di Maria e di Carlo, che dovra' percorrere la difficile salita del perdono e dell'accettazione, confortato solo da una nuova, matura consapevolezza.

Miranda Miranda è nata a Napoli, dove vive e lavora. Ha collaborato con le pagine culturali di alcuni quotidiani ed ha pubblicato i racconti Le malecorde. Marotta 2000. L'amore per la sua citta' l'ha spinta negli anni ad approfondire la conoscenza della storia, dell'Arte e degli eventi piu' suggestivi della storia di Napoli.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.