IL SEGNO E IL SUONO. La Gatta Cenerentola di Roberto De Simone - Annamaria Sapienza

Il_Segno_e_il_Suono annamaria sapienzaAutore: Annamaria Sapienza
Titolo: Il segno e il suono.
Sottotitolo: La Gatta Cenerentola di Roberto De Simone.
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 24 x 16,4); 215 pagine; 22 illustrazioni in b/n (foto tratte dallo spettacolo) fuori testo.
Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, giugno 2006
Collana: Teatro/Esperienze
Prezzo: Euro 14,80
ISBN: 88-60422213
Disponibilità: No

 Verso la meta' degli anni '70 l'attivita' artistica di Roberto De Simone, come autore, regista, etnomusicologo, musicista, è gia' piuttosto nota sia a Napoli che in Italia. Ma è la rappresentazione de La gatta Cenerentola nel 1976 che costituisce il momento di maggiore celebrita' nazionale, e internazionale, del maestro napoletano e degli artisti impegnati nello spettacolo.


Dopo anni di intensa ricerca sul patrimonio popolare di area campana e dopo alcuni esperimenti condotti in tale direzione, De Simone compone un'opera che in un sol colpo, attraverso il suo stile denso e composito, si impone all'attenzione del pubblico e della critica come un prodotto che espone un particolare modo di intendere lo spettacolo, un'espressione che ingloba antiche tradizioni, esperienze primordiali e istanze teatrali fortemente innovative.
Con una prospettiva storica di trenta anni, il tentativo è quello di compiere un'analisi che evidenzi il ruolo emblematico, e unico nel suo genere, svolto dalla rappresentazione nella storia del teatro napoletano all'interno di un repertorio teatrale fortemente compromesso da retaggi e stereotipi; trascrivere in forma organica la genesi e lo sviluppo dello spettacolo inquadrandolo come un evento culturale ad ampio raggio all'interno di un clima e di un momento artistico particolari; verificare la sofisticata operazione teatrale che si nasconde dietro elementi recuperati dalla parte preistorica della cultura locale.

Annamaria Sapienza insegna Storia del Teatro e dello Spettacolo e Teatro di Animazione alla facoltà di Scienze della Formazione dell'Universita' degli Studi di Salerno. Ha condotto studi sulla sperimentazione italiana della post avanguardia, il teatro napoletano dell'Ottocento e l'opera lirica. È autrice dei volumi La tecnologia nella sperimentazione teatrale italiana degli anni Ottanta: tre esempi, (Napoli 1992); La parodia dell'opera lirica a Napoli nell'Ottocento, (Napoli 1998, Guida) e Bibliografia critica di Achille Mango, (Avellino 2004). Ha pubblicato saggi e articoli su riviste italiane e straniere.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn