CULTURA DELLA GUERRA E ARTI DELLA PACE. Il III duca di Osuna in Sicilia e a Napoli (1610-1620)

cultura_della_guerraCuratori: Encarnacion Sanchez Garcia e Maria Caterina Ruta
Titolo: Cultura della guerra e arti della pace
Sottotitolo: Il III duca di Osuña in Sicilia e a Napoli (1610-1620)
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 682 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Tullio Pironti, 2012
Collana: Materia Hispánica Vol. I
ISBN: 9788879375733
Prezzo: Euro 50,00
Disponibilita': In commercio

I 35 saggi raccolti nel volume sono il contributo che un gruppo di studiosi spagnoli e italiani ha offerto in risposta all'appello lanciato dalle Università di Napoli "L'Orientale" e di Palermo per celebrare il centenario dell'arrivo in Italia di Pedro Téllez Giron, III duca di Osuna, nominato Vicerè di Sicilia nel 1611.

I lavori, che seguono metodologie diverse e affrontano problemi storico-culturali di ampiezza europea, indagano aspetti della traiettoria personale e politica di Téllez Giron, del ruolo storico da lui svolto e del mito storico-letterario a cui ha dato luogo, mentre altri mettono a fuoco momenti della storia e della cultura siciliana e napoletana dei primi decenni del Seicento.

I saggi dedicati alla sua azione politica in Sicilia (1611-1616) e nel Regno di Napoli (16161620) mettono in risalto la costante preoccupazione di elaborare in termini di propaganda sia il suo esercizio del potere come pro rex, sia la lotta contro gli avversari (il Turco, Venezia, Savoia), ma anche una speciale considerazione della giustizia, che impone ritmi rapidi nell'applicazione delle pene mentre contempla la misericordia quale correttivo di quelle, come mostra l'attenzione a Campanella.

La sua dinamica concezione della vita e dei rapporti con gli altri e il suo modo d'intendere gli imperativi della grandezza, hanno ricadute precise sia sul rapporto con i suoi stati (Osuña, Peñafiel etc.) sia sul suo uso disinvolto del denaro e sul mecenatismo artistico, musicale e letterario esercitato negli anni di presenza in Italia (Paruta, Ribera, Quevedo...), così come sul segno lasciato nelle capitali sedi dei governi (Palermo, Messina, Napoli) e nei luoghi del sacro di entrambi i regni.

Encarnación Sanchez Garcia è professore ordinario di Letteratura spagnola dell'Università di Napoli "L'Orientale".

Maria Caterina Ruta è stata professore ordinario di Letteratura spagnola dell'Università di Palermo ed è presidente della Associazione Siciliana per lo Studio delle Culture Iberiche.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.