BANCHI E FINANZE DELLA REPUBBLICA NAPOLETANA - Eduardo Nappi

banchi_e_finanze_della_repubblica_napoletana_eduardo_nappiAutore: Eduardo Nappi
Titolo: Banchi e finanze della Repubblica Napoletana
Presentazione di Francesco Balletta
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 176 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Napoli : Istituto italiano per gli studi filosofici, 1999
Collana: Collana di ricerche e documenti sull'economia e sul pensiero degli economisti del mezzogiorno d'ltalia nel '700 e '800. N. 1
Disponibilità: NO

 


richiedi informazioni


Il libro sulla Repubblica Napoletana del 1799 costituisce la base della revisione di tutta la storia politica ed economica del Mezzogiorno degli ultimi anni del ‘700.
Di grande effetto: la ricostruzione del bilancio della Repubblica (dai conti di Antonio Piatti nel banco di S. Giacomo); una causa vinta dalla Pimentel Fonseca e le testimonianze dei patrioti borbonici contro Luisa Sanfelice.

SOMMARIO
Scopi della "Collana di ricerche e documenti sull'economia e sul pensiero degli economisti del mezzogiorno d'ltalia nel '700 e '800"
Presentazione
Sigle e abbreviazioni
Monete, pesi e misure
Glossario
1. Alcune spese sostenute nel Regno di Napoli per smorzare gli effetti della rivoluzione francese (1794-1798)
2. II vuoto di potere
3. Le leggi della Repubblica Napoletana
4. I banchi pubblici napoletani durante la rivoluzione
5. I conti piü significativi della Repubblica Napoletana
6. La fine di un sogno
7. La marcia trionfale dei realisti
Tabelle
Conclusione
Documenti
Indice dei nomi e dei luoghi ricorrenti nell'appendice documentaria

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.