DONNAREGINA VECCHIA A NAPOLI. La Chiesa della Regina - Pierluigi Leone De Castris

donnaregina vecchia a napoli pierluigi leone de castrisAutore: Pierluigi Leone De Castris
Titolo: Donnaregina Vecchia a Napoli
Sottotitolo: La Chiesa della Regina
Descrizione: Volume in formato 8° grosso (cm 28 x 24); 160 pagine; 130 illustrazioni a colori; peso: Kg 0.95
Luogo, Editore, data: Roma, Elio de Rosa editore, 2018
Collana: 
ISBN: 88-7369-110-2 - EAN: 9788873691105
Prezzo: Euro 50,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



La chiesa vecchia di Santa Maria Donnaregina, eretta per volontà di Maria d'Ungheria, regina consorte di Carlo II d'Angiò, e oggi parte del circuito del Museo Diocesano di Napoli, è sicuramente l'esempio meglio conservato e meno modificato di un organismo ecclesiale di età angioina completo della sua decorazione a fresco e scultorea.

Storia, origini e trasformazioni della chiesa e del monastero; la figura della regina Maria (1257-1323), dalla sua biografia al suo mecenatismo e al suo sepolcro scolpito dallo scultore senese Tino di Camaino (1323-26) ancora presente in chiesa; e poi l'originale architettura di questa chiesa monastica, caratterizzata da un ampio coro sopraelevato che doveva ospitare le tante monache - specie di famiglia nobile - che vi s'erano rinchiuse.

Ampio spazio dedica, inoltre, l'autore, sulla scorta dei lunghi studi condotti, alla pittura napoletana del Trecento, alla straordinaria decorazione a fresco che ricopre le pareti e alle opere d'arte che doverono arricchirla nel corso dei secoli successivi alla morte della regina fondatrice e prima della costruzione della nuova chiesa barocca che l'avrebbe sostituita: dal magnifico soffitto rinascimentale in legno intagliato, dipinto e dorato ai pavimenti maiolicati e agli affreschi e alle sepolture che non più soltanto la regina, ma ormai le varie badesse e i vari membri di alcune famiglie nobili napoletane - i Loffredo, i Caracciolo - vollero far realizzare, per ovvi motivi di prestigio, nell'antica "chiesa della regina". A conclusione un'ampia bibliografia.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.