SAN LORENZO MAGGIORE TRA CULTURA E POTERE. Il complesso monumentale. Il convento - Felice Autieri

san_lorenzo_maggiore_felice_autieriAutore: Felice Autieri
Titolo: San Lorenzo Maggiore tra cultura e potere
Sottotitolo: Il complesso monumentale. Il convento
2 volumi
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 868 pagine complessive;  illustrazioni e piante
Luogo, Editore, data: Napoli, ESI, giugno 2013
ISBN: 9788849523676
Prezzo: Euro 80,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni


L’opera consta di due volumi. Il primo riguarda il convento, il secondo la chiesa, entrambi analizzati nel loro sviluppo storico e strutturale. Nel primo volume vengono analizzati il luogo in cui è sorta la struttura e gli sviluppi che hanno portato all’attuale complesso conventuale. Pertanto è presentato lo sviluppo dei diversi ambienti quali il chiostro, il refettorio, le due torri campanarie, la sala capitolare, lo studio teologico, il noviziato, l’arciconfraternita di S. Antonio, l’archivio e la biblioteca. Accanto allo sviluppo storico e descrittivo degli ambienti vengono presentati gli eventi politici e religiosi che hanno visto protagonisti il convento e nello specifico i suoi ambienti. Vengono altresì trattati i vari rifacimenti che si sono avuti nella struttura sia per rispondere ai bisogni di una comunità religiosa numericamente sempre più consistente, sia per venire incontro ai danni causati dai diversi terremoti che hanno causato ingenti danni non solo alla casa religiosa ma anche alla città di Napoli. Non ultimo dobbiamo ricordare le conseguenze dei due eventi soppressivi, quello napoleonico e quello italiano. L’appendice che conclude il primo volume comprende una selezione di documenti significativi che vanno dall’atto di donazione del vescovo di Aversa (1234) a quelli del XX secolo. Il secondo volume segue lo schema del primo volume. Innanzitutto ci si è soffermati sull’area dell’antica basilica paleocristiana che fu abbattuta in seguito alla costruzione dell’attuale chiesa gotica. Sono state trattate e spiegate le varie parti di cui si compone l’edificio. Vengono poi descritte le opere d’arte più importanti presenti in basilica, comprese quelle portate via a seguito degli eventi della soppressione italiana e che oggi è possibile ritrovare nel museo di Capodimonte. Un capitolo a parte riguarda poi gli organi, il presepe e gli eventi politici e religiosi che hanno avuto come protagonista la basilica. L’analisi di questi elementi sono utili perché possono aiutare non solo a riportare indietro la memoria ad eventi religiosi e politici significativi, ma ci aiutano a capire il ruolo e il significato che questa chiesa ha esercitato nella città di Napoli nella sua plurisecolare storia. Anche il secondo volume si conclude con una ricca appendice documentaria legata alle vicende della basilica che ci possono aiutare ancora di più a comprendere e ad entrare nella storia di questa chiesa e ad apprezzare sempre di più ciò che traspare dalle sue mura.

L'AUTORE
Felice Autieri, religioso dell’Ordine dei Frati Minori conventuali, risiede a Roma. Dopo il dottorato in Storia della Chiesa alla Pontificia Università Gregoriana e la Laurea in storia all’Università Federico II di Napoli è attualmente docente di Storia della chiesa moderna e contemporanea al Corso di Laurea in Scienze religiose a Napoli e professore di Storia del Francescanesimo alla Pontificia Facoltà S. Bonaventura di Roma. È autore di diverse pubblicazioni e articoli di storia della chiesa e del francescanesimo per riviste specializzate. Tra le sue ultime pubblicazioni Cappelle della Real Chiesa di S. Lorenzo Maggiore di Napoli: trascrizione di un manoscritto dell’ottobre 1729 di P. Giovanni Pecorari, Napoli 2010, S. Gregorio Armeno, 2013, di cui ha curato la parte storica in collaborazione con diversi autori.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.