LA PUGLIA, IL MANIERISMO E LA CONTRORIFORMA - Antonio Cassiano, Fabrizio Vona

libreria neapolisCuratori: Antonio Cassiano, Fabrizio Vona
Titolo: La Puglia il manierismo e la controriforma
Descrizione: Volume in formato 4° (cm 30 x 21,4); 352 pagine; 130 illustrazioni a colori 136 in b/n
Luogo, Editore, data: Galatina (LE), Congedo, 2013
ISBN: 9788867660285
Prezzo: Euro 40,00
Disponibilità: In commercio

Ha inizio solo dopo il 1964 un’attenta indagine capillare sulla pittura in Puglia tra Cinque e Seicento, sostanzialmente per quel periodo che viene generalmente indicato come Manierismo. Quasi una tarda rivalutazione mancata che si avvia solo dopo la Mostra dell’Arte in Puglia curata da Michele D’Elia in quell’anno. Per il resto pesava certamente il giudizio di Mario Salmi secondo il quale Della seconda metà del secolo XVI, quando si esca dal fecondo seminato della scuola veneta, rimane ben poco in Puglia che sia meritevole di considerazione.La mostra del ’64 dimostrò il contrario, fece conoscere personalità autonome, fece emergere la continuità espressiva in Terra d’Otranto da Strafella al Coppola, individuò il livello qualitativo della committenza in Terra di Bari e Capitanata e come, nello stesso tempo, tutta la regione fosse partecipe della realtà politica e culturale del Viceregno. Le indagini successive dovute tra gli altri a Michele d’Elia, Maria Stella Calò, e poi ancora Lucio Galante, Francesco Abbate, Pierluigi Leone de Castris, Clara Gelao e tanti nuovi ricercatori. Questo volume è il resoconto di queste due grandi mostre tenutesi nelle due sedi di Bitonto e Lecce che confermano ancora una volta quanto opinabile debba ritenersi il vecchio assunto del Salmi.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.