UN ELEFANTE A CORTE. Allevamenti, cacce ed esotismi alla Reggia di Caserta

un elefante a corteTitolo: Un elefante a Corte
Sottotitolo: Allevamenti, cacce ed esotismi alla Reggia di Caserta
Catalogo di mostra. Caserta, dicembre 1992 - febbraio 1993
Descrizione: Volume in 8° (cm. 21 x 24), pp. 120, con una ricca iconografia a colori.
Luogo, Editore, data: Napoli, Fiorentino 1992
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilità: Pochi esemplari

 


richiedi informazioni



Il volume (e la mostra) presenta alcuni aspetti del rapporto uomo - animali attraverso l'esperienza dei siti reali ruotanti intorno alla Reggia di Caserta.
Il catalogo è suddiviso in tre parti: la prima riguarda una sintesi sugli allevamenti voluti, in tale ambito, dalla Corte borbonica; la seconda parte si sofferma sulle cacce reali e su un parallelo studio della fauna selvatica riferibile alla provincia di Caserta nella seconda metà del XVIII secolo e nella prima del XIX secolo; la terza parte tratta le specie di animali esotici di grande attrazione per quell'epoca.
Indice del volume:
Gian Marco Jacobitti: Presentazione
Claudio Marinelli: Un leone per Carlo
Annamaria Romano: Gli allevamenti Reali nelle vedute casertane e gli animali nei dipinti e nel presepe regio
Antonio Gianfrotta: Alcuni allevamenti reali
Maria Rosaria Iacono: La tenuta agricola di Carditello: fonti archivistiche
Lucia Migliaccio: I cani nel Real Sito di Caserta
Mariastella Margozzi: Il tema della caccia nella Reggia di Caserta
Giuseppina Gallucci e Pasquale Grandizio: I Borbone e la caccia
Vittorio Martucci: I mammiferi selvatici in Terra di Lavoro fra XVIII e XIX secolo
Giovanna Petrenga: Gli animali di attrazione e di compagnia nei dipinti della pinacoteca della Reggia di Caerta
Francesca Furia: Animali venuti da lontano
Maurizio Crispino: Un elefante a corte

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.