LA CRIPTA DEL PECCATO ORIGINALE A MATERA - Raffaello de Ruggieri

la_cripta_del_peccato_originale_materaAutore: Raffaello de Ruggieri
Titolo: La cripta del Peccato Originale a Matera
Presentazione Cosimo Damiano Fonseca
Descrizione: Volume in brossura, con sovraccoperta illustrata, con astuccio, in formato 4° (cm 33 x 22,5);  pagine XVI + 98;  oltre 50 tavole a colori anche a doppia pagina
Luogo, Editore, data: Irsina (MT), Giuseppe Barile, 2012
Collana: Arte Segreta. Collana diretta da Vittorio Sgarbi
ISBN: 9788885425736
Disponibilità: No

Fuori dalla città di Matera, lungamente cercata prima di essere ritrovata, nascosta ma singolarmente disponibile a chi la voglia visitare, la Cripta del Peccato Originale abbraccia lo sguardo stupìto di chi vi entra, con i suoi fiori e le sue figure disegnate dalla Genesi, in una splendente commistione di simboli e immagini come quella della ‘Creazione della Luce’ e della ‘Creazione delle Tenebre’ sovrapposte alla rappresentazione liturgica del ‘Lavabo delle mani’.
Una teoria di immagini, quelle affrescate dal ‘Pittore dei fiori di Matera’, che invita gli studiosi a osservare la manifestazione di Dio, a guardare la creazione dell’Uomo e la sua cacciata dall’Eden, a chinare lo sguardo dinanzi alla posa regale della Madonna Regina, con in braccio il Bimbo che stringe tra le mani il rotolo della Legge, per riscrivere poi nuove pagine e confrontarsi con inedite ipotesi circa l’origine della pittura italiana, e non solo del Sud e non solo greco-bizantina.
I brani pittorici che sopravvivono dopo l’improcrastinabile intervento di restauro e di recupero effettuato - con la cura della Fondazione Zétema e sotto la direzione scientifica di Michele D’Elia - sulla scene che ornano le pareti di una tra le più antiche chiese rupestri del Materano, sembrano ricondurci davanti a una pagina miniata da un amanuense benedettino, e così la chiesa rupestre, preservata dalla solitudine e dall’abbandono, viene ora affidata alla custodia di chi ha voluto che l’isolamento finisse.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.