GIOVAN ANTONIO DOSIO DA SANGIMIGNANO. Architetto e scultor fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli - Emanuele Barletti

giovanni_antonio_dosioAutore: Emanuele Barletti
Titolo: Giovan Antonio Dosio da Sangimignano
Sottotitolo: Architetto e scultor fiorentino tra Roma, Firenze e Napoli
Descrizione: Volume rilegato, con sovraccoperta, in formato 4° (cm 28,5 x 24); 850 pagine; illustrazioni a colori ed in b/n
Luogo, Editore, data: Firenze, Edifir, dicembre 2011
Collana: Monografie
ISBN: 9788879703505
Prezzo: Euro 98,00
Disponibilità: In commercio

Fin dall'ultimo scorcio dell'Ottocento il nome di Giovanni Antonio Dosio, è sempre apparso negli studi storico artistici ed architettonici, ma solo a partire dalla metà degli anni '50 del Novecento si è cominciato ad esaminarne l'opera in maniera più approfondita. Di pari passo maturava gradualmente la consapevolezza di trovarsi dinanzi ad una delle figure più complesse ed interessanti del tardo manierismo italiano tra Cinque e Seicento. Il volume contribuisce in maniera innovativa a gettare nuova luce sul Dosio nella pluralità degli interessi che ne animavano il temperamento di assiduo artefice legato alla conoscenza delle antichità romane e, con esse, alla cultura antiquaria. Straordinario disegnatore che ci ha lasciato uno dei più ricchi e straordinari corpus grafici tutt'ora esistenti, ha saputo compendiare l'attenzione per l'antico con una propria visione della progettazione architettonica nelle diverse applicazioni sia laiche che religiose, realizzando opere significative che trovano definitiva consacrazione in questa pubblicazione. Il giusto equilibrio tra autori di chiara fama che hanno analizzato nel tempo la figura del Dosio e giovani studiosi che si sono affacciati più recentemente alle tematiche dosiane ha permesso di produrre un'opera editoriale che presenta numerose novità sul piano della ricerca, con non pochi elementi inediti, accanto a aggiornamenti di tutto rilievo di argomenti affrontati in precedenti saggi. Per la prima volta Dosio, in questo 2011 in cui si celebra il quarto centenario della morte, appare per quello che è stato veramente: una delle grandi personalità che hanno caratterizzato lo scenario artistico tra XVI e XVII secolo sull'asse Roma. Firenze e Napoli.

Emanuele Barletti è nato a Firenze il 6 novembre 1959. Laureatosi in Lettere con Mina Gregori nel 1989, ha sempre coltivato, fin dagli anni universitari, una predilezione per studi di storia dell'architettura inerenti il Cinquecento toscano, pur effettuando nel corso del tempo incursioni anche in altri settori di indagine storico-artistica, privilegiando innanzitutto le ricerche di archivio per le quali ha sviluppato una passione particolare. Accanto a queste ha maturato un'attenzione specifica per le ricerche bibliografiche producendo veri e propri saggi editi. Agli interessi legati alla ricerca e allo studio alterna l'attività pittorica nel campo dell'arte figurativa.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.