LA CATTEDRALE DI CASERTA VECCHIA - Mario D'Onofrio

la_cattedrale_di_caserta_vecchiaAutore: Mario D'Onofrio
Titolo: La Cattedrale di Caserta Vecchia
Presentazione di Mario Salmi
Prima edizione
Edizione speciale per il Banco di Santo Spirito
Descrizione: Volume rilegato in similpelle, con sovraccoperta illustrata, in formato 8° (cm 31 x 24); 216 pagine; 8 tavole a colori fuori testo e 130 illustrazioni in b/n nel testo; edizione non venale.
Luogo, Editore, data: Roma, Editalia, 1966
Disponibilita': No


Della vasta produzione artistica avutasi in Campania durante tutto il Medioevo, la cattedrale di Caserta Vecchia (sec. XII-XIII) rappresenta indubbiamente una tra le espressioni più nobili e significative. In essa affiorano le componenti culturali più disparate (paleocristiane, bizantine, lombarde, pugliesi, arabe, normanne e francesi), le quali, pur mantenendo apparentemente il loro carattere, si fondono attraverso il più stretto contatto e la più intima sovrapposizione in un'organica ed armonica sintesi creativa. Il momento compositivo più originale e complesso è segnato dalla cupola che s'innalza ardita sul transetto, squisita nella delicata cromia delle sue tarsie esterne. Qui si risolvono tutte le esperienze architettonico-decorative delle maestranze medievali di Terra di Lavoro. L'importanza che la chiesa riveste nel campo degli studi storico-artistici ha richiesto una monografia attenta e completa che ne illustrasse degnamente la storia e le vicende. Un'opera del genere si è imposta soprattutto per la mancanza di contributi aggiornati e criticamente validi: l'ultimo studio sull'argomento risale al 1927, quando ancora l'aspetto originario dell'edificio veniva mascherato e deturpato dalle insignificanti e pur fatiscenti sovrastrutture dei secoli scorsi. L'Autore analizza in questo volume ogni elemento del complesso monumentale (architettura, scultura, pittura, ecc.). Egli arriva a proporre nuove attribuzioni e datazioni inquadrando i singoli problemi storico-critici nell'ambito di tutta la storia dell'arte romanica meridionale in genere e campana in particolare.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.