PINO DANIELE. Una storia di blues, libertà e sentimento - Salvatore Coccoluto

pino daniele salvatore coccolutoAutore: Salvatore Coccoluto
Titolo: Pino Daniele
Sottotitolo: Una storia di blues, libertà e sentimento
Descrizione: Volume in formato 8°
Luogo, Editore, data: Reggio Emilia, Imprimatur, 2015
Collana: Saggi
ISBN: 9788868302870
Prezzo: Euro 16,00
Disponibilità: In commercio

Si è spento il 4 gennaio 2015, in un momento bello e intenso della sua carriera. Come già per il suo grande amico Massimo Troisi vent'anni prima, è stato il cuore a tradirlo. Quel cuore che ha battuto per la musica, per la famiglia, per Napoli e tutti i Sud del mondo.

Dai primi successi che l'hanno consacrato leader del Naples power alle collaborazioni internazionali con grandi artisti come Eric Clapton, Chick Corea, Pat Metheny, Gato Barbieri e tantissimi altri, il suo è un percorso contrassegnato dalla ricerca continua di nuovi linguaggi, senza mai inseguire il successo facile.

Un artista che si è speso con una generosità e una dedizione costanti - portate anche sul palco, in quei live sempre diversi, unici - e che ha vissuto lontano dalla mondanità, ma vicino alla gente. Nonostante il cuore malandato, Pino Daniele ha saputo mantenere una eccezionale freschezza di ragazzo che conquistava. Un musicista vero, più che un uomo di spettacolo, uno che fino all'ultimo giorno della sua vita ha continuato a svegliarsi la mattina per studiare la chitarra.

Un commento dell'Autore:
Eccola qua, la mia sesta fatica! Un libro speciale, almeno per me, con cui proseguo il viaggio nella nostra musica d'autore. Si intitola "Pino Daniele. Una storia di blues, libertà e sentimento" (Imprimatur) ed è uscito il 1°ottobre in tutte le librerie e nei negozi online [....] Ho raccontato il percorso artistico e umano di Pino, completandolo con interviste inedite ai suoi amici e collaboratori storici: James Senese, Rino Zurzolo, Joe Amoruso, Gigi De Rienzo, Gianluca Podio, Ernesto Vitolo, Agostino Marangolo, Elisabetta Serio, Federico Zampaglione. Anche questa volta ho dato tutto, e spero di esser riuscito a raccontare al meglio un artista immenso, che ho sempre amato smisuratamente. Ai lettori l'ardua sentenza.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.