UN PRINCIPE CHIAMATO TOTO' - Diana de Curtis

Un_Principe_Chiamato_TotoCuratrice: Diana de Curtis
Titolo: Un principe chiamato Toto'
Sottotitolo: Immagini di vita, quisquilie e pinzellacchere.
Descrizione: Volume in 8° (cm pagine.Volume rilegato, con sovraccoperta illustrata, in 8° oblungo (cm 22 x 31); 141 pagine; moltissime illustrazioni (foto) in b/n.
Luogo, Editore, data: Milano, Rizzoli, dicembre 2004
ISBN: 88-17-00375-1
Disponibilita': No

Nato nel 1898 in uno dei quartieri piu' poveri di Napoli, Toto' comincia a calcare le scene poco piu' che adolescente. Dotato di una creativita' inesauribile e di una incredibile verve istrionica, conquista da subito l'amore del pubblico, che lo acclama ad ogni trovata, ad ogni guizzo, estasiato dalla sua mimica grottesca e dalla sua esplosiva immediatezza espressiva.

La sua faccia snodabile, il suo sguardo magnetico, irridente e al contempo venato di tenue malinconia, il suo corpo da marionetta disarticolata incantano le platee ed incanteranno presto - quando Toto' comincera' a lavorare nel cinema - milioni di italiani.

Attraverso una ricca carrellata di documenti fotografici, che lo immortalano nelle vesti degli indimenticabili personaggi del suo repertorio ma anche e soprattutto in momenti della sua vita privata - con la famiglia, con gli amici e I colleghi piu' cari, in vacanza, in casa - Diana de Curtis e Gianna Licchetta si propongono in questo volume di ripercorrere l'itinerario artistico e biografico di Toto', rivelando di lui aspetti poco noti al grande pubblico.

A emergere è un nuovo e sfaccettato ritratto, cui contribuiscono da un lato le numerose immagini, anche inedite, e alcune testimonianze della sua versatilita' creativa - partiture originali di canzoni, autografi di poesie ma anche lettere d'amore - e dall'altro le voci di chi lo ha conosciuto e amato, come Eduardo De Filippo, Dario Fo, Cesare Zavattini, Mina, Federico Fellini, Vittorio De Sica. Un grande omaggio a Toto', ma anche il tentativo di cogliere, al di la' dell'immagine ormai cristallizzata nel mito, la complessita' dell'uomo, la sua sensibilita', I suoi slanci, la sua generosita' e la sua incontenibile passione per la vita.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.