ALTRI TRANSITI. Corpi, pratiche, rappresentazioni di femminielli e transessuali - Maria Carolina Vesce

ALTRI TRANSITI. Corpi, pratiche, rappresentazioni di femminielli e transessuali - Maria Carolina VesceAutore: Maria Carolina Vesce
Titolo: Altri transiti
Sottotitolo: Corpi, pratiche, rappresentazioni di femminielli e transessuali
Introduzione di Simonetta Grilli
Postfazione di Porpora Marcasciano
Descrizione: Volume in formato 8°; 202 pagine.
Luogo, Editore, data: Milano, Mimesis, 2017
Collana: LGBTI / studi sull’identità di genere e l’orientamento sessuale
ISBN: 9788857541310
Prezzo: Euro 20,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



Nel cuore della città di Napoli, nella sua provincia e nelle provincie limitrofe, gli omosessuali effeminati, più o meno esplicitamente travestiti, sono detti, da tempo immemore, femminelle (o femminielli). Nello spazio sociale dei Quartieri questi soggetti trova(va)no una loro naturale collocazione, potendo agire in piccoli spazi di creatività durante “riti” come il matrimonio, la figliata o la juta a Montevergine.

L’omologazione ai modelli dominanti di omosessualità e transessualità, i processi di istituzionalizzazione e medicalizzazione dei soggetti trans hanno minacciato l’identità culturale dei femminielli napoletani, mettendo a rischio la loro stessa esistenza. Non più costrette in un tragico corpo maschile che incarna una sensibilità femminile le femminelle si sarebbero trasformate in altre identità. Eppure l’antropologa le trova ancora lì, protagoniste di un vero e proprio processo di patrimonializzazione, soggetti resistenti e contesi, figure leggendarie e polimorfe, come le sirene.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.