LA BORGHESIA DI PROVINCIA NELL'ETA' BORBONICA - Francesco Volpe

LA BORGHESIA DI PROVINCIA NELL'ETA' BORBONICA - Francesco VolpeAutore: Francesco Volpe
Titolo: La borghesia di provincia nell'etá borbonica.
Descrizione: Volume in formato 8°; pagine 252.
Luogo, Editore, Data: Napoli, E.S.I., 1991
Collana: Quaderni di Storia del Mezzogiorno. N. 1
ISBN: 8871042662
Prezzo: Euro 19,20
Disponibilità: In commercio

Attraverso i «libri di famiglia», sui quali nei secoli scorsi il borghese annotava ogni fatto che riteneva degno di memoria per sè e per i suoi discendenti, si è potuto comporre in questo lavoro un quadro che presenta la borghesia di provincia da un'insolita prospettiva « interna», nel suo spontaneo quotidiano, destinato originariamente all'intimo familiare. Spesso però il borghese non era solo biografo, ma anche cronista, ugualmente attento nel segnare le conseguenze funeste di una carestia accanto alle spese affrontate per maritare la figlia. In certi casi era così colto da intrattenere, dal suo piccolo angolo di provincia, dotte corrispondenze con eminenti studiosi dei suoi tempi. Dietro questo quadro, la mentalità di un ceto legato alla conservazione e alla difesa di tre beni: «la vita, la robba e l'onore».

L'AUTORE
Francesco Volpe insegna Storia sociale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Salerno. Tra le sue pubblicazioni: Il Cilento nel secolo XVII, Napoli, Edizioni Ferraro 1981; La parrocchia cilentana dal XVI al XIX secolo, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura 1984; Confraternite e Vita socioreligiosa nel Settecento, Salerno, Laveglia 1988.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.