SUD COLONIA TEDESCA? La questione meridionale oggi - Andrea Del Monaco

sud colonia tedesca andrea del monacoAutore: Andrea Del Monaco
Titolo: Sud colonia tedesca?
Sottotitolo: La questione meridionale oggi.
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 21 x 14); 340 pagine.
Luogo, Editore, data: Roma, Ediesse, 2016
Collana: Saggi
ISBN: 978-88-230-2029-0 9788823020290
Prezzo: Euro 13,00
Disponibilità: In commercio

L’autore inserisce la crisi del Mezzogiorno nel dibattito sull’austerità in Europa. Ad ottobre 2014 un’imprenditrice pugliese gli domandò: «Sono prima in un bando della Regione, mi sono indebitata con le banche per anticipare un investimento per la mia azienda agricola; la Regione non eroga il contributo europeo per il Patto di Stabilità.

È vero?». Era vero. Perché Renzi non è Hollande: la Francia viola le regole dell’austerità dal 2008. E Bruxelles tace. Renzi, presidente di turno della UE, invoca flessibilità per investire ma non la ottiene. Così la Puglia non può erogare contributi europei e l’imprenditrice pugliese rischia di fallire.

Da vent’anni il Sud è assente nelle politiche nazionali. Renzi inaugura la variante di valico dell’A1 ma non completa le tre ferrovie Alta Capacità al Sud: la Napoli-Bari-Lecce-Taranto, la Salerno-Reggio Calabria e la Messina-Catania-Palermo. Il Fiscal Compact blocca gli investimenti e favorisce il disinteresse del Governo italiano per il Mezzogiorno.

La classe dirigente meridionale investe poco e male gli unici soldi disponibili, i fondi europei. Nel contempo la Polonia cresce. E la Germania ha rilanciato il suo Sud, l’ex Germania Est. Come? Spendendo bene i fondi UE. Fino al 2020 il Mezzogiorno avrà 50 miliardi: occorre investirli in un Piano di sviluppo che crei lavoro vero. Nel segno di Giuseppe di Vittorio.

Andrea Del Monaco è un esperto di Fondi Europei. Scrive sulla Gazzetta del Mezzogiorno e sul Manifesto. Ciclicamente interviene su La7, Sky Economia, Class CNBC e Tgcom 24 sul rapporto Italia-UE e sulle politiche di sviluppo per il Mezzogiorno. Scrive progetti per i bandi UE. È stato consulente del secondo Governo Prodi, della Conferenza dei presidenti delle Assemblee Regionali, dell’ambasciatore Roberto Rossi, della Regione Toscana, della Regione Friuli e della Regione Umbria.

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.