LE MONACHE RIBELLI raccontate da suor Fulvia Caracciolo - Candida Carrino

le monache ribelli. suor fulvia caraccioloCuratore: Candida Carrino
Titolo: Le monache ribelli
Sottotitolo: Raccontate da suor Fulvia Caracciolo
Descrizione: Volume in formato 16° (cm 17 x 11); 160 pagine
Luogo, Editore, data: Napoli, Intra Moenia, 2013
ISBN: 97888742112721
Prezzo: Euro 11,90
Disponibilità: In commercio

Nella seconda metà del '500 un autorevole francescano scriveva in una lettera al Papa che i monasteri napoletani erano ridotti a "case di meretrici". Esagerazioni? In realtà in quell'epoca le monache di origini nobiliari, costrette dalla famiglia alla scelta conventuale, conducevano una vita di fasti: uscivano dalle mura del convento, ricevevano ospiti, svolgevano attività commerciali. Insomma, autogestivano la propria vita e le proprie sostanze economiche. Con la riforma tridentina il papato tentò di arginare questi costumi, imponendo rigide regole per la vita monacale. Da qui la rivolta. Le monache non potevano rassegnarsi alla perdita di decennali privilegi e contestarono, anche con asprezza, le nuove regole che volevano imporre la rinuncia alloro stile di vita. Alla fine, alcune di esse decisero di abbandonare il monastero, altre furono costrette a sottomettersi. Questo libro costituisce la singolare cronaca di quell'epoca con uno scritto di straordinaria modernità di suor Fulvia Caracciolo.

Candida Carrino, archivista e ricercatrice, si occupa di riordino e valorizzazione di archivi pubblici e privati. Tra i suoi ultimi libri: L'archivio dell'ospedale psichiatrico "Vittorio Emanuele II'' di Nocera Inferiore. 1882-1999, Edizione Fondazione CeRPS, 2011; Le Case dei Matti. L'archivio dell'ospedale psichiatrico "S. Maria Maddalena" diAversa.1813-1999, Fìlema, 2011.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.