UN PARADISO ABITATO DA DIAVOLI - Nelson Moe

Un_Paradiso_Abitato_Da_Diavoli_pAutore: Nelson Moe
Titolo: Un paradiso abitato da diavoli.
Sottotitolo: Identita' nazionale e immagini del Mezzogiorno.
Prefazione di Piero Bevilacqua. Traduzione di Milena Zamira Ciccimarra.
Descrizione: Volume in 8° (cm 21 x 15,5); pp. 379; 21 illustrazioni in b/n.
Luogo, Editore, data: Napoli, L'Ancora del Mediterraneo, 2004
Disponibilita': No

E' dal settecento, quando si formano nell'immaginario collettivo le categorie di "europeo" e "civilizzato" e si costruisce poi l'identita' italiana, che il sud è visto come barbaro o pittoresco, parte malata della nazione, da curare anche con la forza, o crogiolo della cultura greco-romana, fondamento dell'occidente, un paradiso abitato da diavoli - scrive christopher duggan sul times literary supplement - rappresenta un contributo importante all'enorme mole di scritti che hanno cercato di smantellare vecchie categorie di analisi e d'interpretazione, presentando il sud in termini piu' aderenti alla sua realta' e in maniera piu' complessa.


ma non solo: la forza delle rappresentazioni del sud deriva dall'esigenza, culturale e politica, di costruire l'identita' nazionale in un'europa in cui la modernita' era intesa come settentrionale, con una spiccata sensibilita' letteraria alle strategie retoriche e alla forza evocativa delle immagini, Moe ha scritto la piu' completa e affascinante enciclopedia storica dei miti e luoghi comuni attraverso cui, per quasi tre secoli, il mezzogiorno è stato visto e giudicato dai ceti colti d'europa, mettendone in luce la varieta' di paradossi che non hanno mai smesso di alimentare l'interesse per il sud e il mediterraneo, ieri come oggi.
nelson moe insegna italian cultural studies al Barnard college, columbia university di new york. ha vissuto per molti anni a Napoli.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.