IL MARE IN FESTA. Musica balli e Cibi nella Napoli viceregnale (1503-1734) - Maria Sirago

Maria Sirago - IL MARE IN FESTA. Musica, balli e cibi nella Napoli viceregnale (1503 - 1734)Autore: Maria Sirago
Curatore:
Titolo: Il mare in festa
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in brossura con risvolti, in formato 8° (cm 21 x 15); 192 pagine; illustrazioni in b/n nel testo
Luogo, Editore, data: Benevento, Kinétes, aprile 2022
Collana: Historia, n. 2
ISBN: 9791280910066
Condizioni: nuovo
Note:
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

II mito di Partenope, ripreso nella scenografia barocca, ha costantemente mantenuto il fil rouge presente nell'immaginario collettivo, la cornice paesaggistica in cui si svolgeva l'effervescente vita cittadina della Napoli spagnola che dal suo mare traeva la linfa vitale in innumerevoli e sfarzose occasioni di festeggiamenti, scandite dai cerimoniali di Palazzo. Le feste marine, regali e popolari, venivano allestite nello spazio scenico del Golfo di Napoli, tanto decantato dai viaggiatori stranieri, ed ebbero una loro peculiarità. Venivano spesso organizzate dagli stessi Viceré spagnoli che si dilettavano, durante gli spassi di Posillipo, con le loro belle gondole, bucintoretti e feluche riccamente addobbati, spettacolari fuochi pirotecnici, attori, giocolieri, musici e cori, al suon di villanelle, canzoni e serenate.
Uno dei protagonisti immancabili era il cibo, quello dei dolciumi, molto costosi, e quello ittico, pescato nel mare di Napoli. Gli allestimenti delle cibarie venivano affidati ad architetti e scenografi e costituivano una parte molto importante della festa marina, tanto nella sua destinazione aristocratica (banchetti) quanto in quella popolare (cuccagne).

 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.