IL VESUVIO IN ETA' MODERNA - Alfonso Tortora

Il_Vesuvio_in_eta_Moderna_pAutore: Alfonso Tortora
Titolo: Il Vesuvio in eta' moderna.
Sottotitolo: Percorsi di ricerca e documenti inediti
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 22 x 13); 237 pagine;
Luogo, Editore, data: Angri (SA), Gaia, luglio 2008
ISBN: 978 8889821343
Prezzo: Euro 22,00
Disponibilita': In commercio

 

«Debbo intanto prevenire il lettore - scriveva nel 1847 il medico e naturalista Arcangelo Scacchi nella sua Istoria delle eruzioni del Vesuvio - il quale svolgera' queste pagine che sino all'anno 1631 dell'era volgare non conosciamo alcuno scrittore che avesse di proposito trattato del Vesuvio; che in questo anno e nel seguente per la prima volta, in occasione di un incendio pur troppo memorabile, comparvero alla luce le opere di poco meno di un centinaio di storiografi del nostro vulcano, ed in seguito non mancarono scrittori i quali trasmisero alla posterita' i particolari delle sue eruzioni ; e che in fine dopo la meta' dello scorso secolo cominciarono col celebre Abate Galiani i primi autori che si fossero occupati delle produzioni vesuviane».

Il punto di vista storico sulla dinamica eruttiva del Vesuvio si intensifica e si accresce in conseguenza dell'eruzione del 1631.

E in questo preciso momento storico che il testo letterario, cioè la cronaca sull'evento naturale, di cui l'eruzione vulcanica è pretesto ed insieme contesto per lo sviluppo della costruzione narrativa, materializza la realta' osservata, divenendo per noi fonte privilegiata per l'analisi di un reale quanto composito evento storico.

Dall'eruzione vesuviana del 1631 in avanti, per di più, il progressivo inserimento del Vesuvio nella storia moderna passa non solo attraverso la progressiva trasmissione scritta «alla posterita'» dei «particolari delle sue eruzioni», ma anche grazie alla sistematica catalogazione «delle produzioni vesuviane».

I due momenti, quello descrittivo dell'eruzione vesuviana del 1631 e quello analitico dell'operazione catalografica condotta dall'austriaco Friedrich Furchiem, basata peraltro su una consolidata tradizione storico-scientifica e sul modello europeo ottocentesco della bibliografia descrittiva, vengono assunti in questo libro come un iniziale approfondimento storico dei temi indicati dallo Scacchi.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.