RAFFAELE BELLIAZZI (1835-1917) - Daniela Rucco

RAFFAELE BELLIAZZI (1835-1917) - Daniela RuccoAutore: Daniela Rucco
Curatore:
Titolo: Raffaele Belliazzi
Sottotitolo: (1835 - 1917)
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 200 pagine; illustrazioni in b/n
Luogo, Editore, data: Galatina (LE), Congedo, 2019
Collana: Tasc 7
ISBN: 9788867662333
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Il volume monografico dedicato alla figura di Raffaele Belliazzi, fine e valente artista napoletano, si inserisce nell'ambito degli studi sulle arti figurative nell'Italia meridionale a cavallo tra la seconda metà dell'Ottocento e i primi anni del Novecento. La studiosa delinea le vicende principali che hanno caratterizzato la sua attività artistica e la sua produzione pittorica e scultorea, lasciando trasparire dal riordino filologico di opere d'arte e di documenti d'archivio, recensioni, saggi, cataloghi e volumi, il valore dell'uomo e dell'artista.

Belliazzi visse a Napoli tra il 1835 e il 1917 e adottò in maniera sapiente, colta e puntuale la poetica del vero, conformandosi a essa nella creazione delle sue opere plastiche, tra le quali spiccano ancor oggi, a distanza di circa centoquaranta anni, Una pinzochera (1870), La primavera (1872), Il riposo (1875) e L’avvicinarsi della procella (1877).
Per quest’ultima, Camillo Boito scrisse nel 1877 che l’artista, riproducendo il vento della bufera, «riuscì a buon fine in uno dei temi più disadatti all’arte scultoria».

Il rinvenimento di corrispondenze epistolari, avute con personalità ed esponenti di primo piano del panorama artistico e culturale dell’epoca, costituisce un valido supporto di approfondimento, portando nuova luce, in forma esplicativa e interpretativa, sulle scelte che l’artista seguì nell’incessante adoperarsi per l’arte.


 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.