GIUSEPPE PICANO NELLA SCULTURA NAPOLETANA DEL SETTECENTO - Giovanni Petrucci

giuseppe picano e la scultura nepoletana del settecento giovanni petrucciAutore: Giovanni Petrucci
Titolo: Giuseppe Picano nella scultura napoletana del Settecento
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 288 pagine; 205 illustrazioni
Luogo, Editore, data: Marina di Mintuno (Lt), Armando Caramanica Editore, 2017
Collana: 
ISBN: 
Prezzo: Euro 40,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

La compilazione della presente monografia è nata dal desiderio di raccogliere notizie sull'artista santeliano Giuseppe Picano e di delinearne la figura nel quadro della scultura napoletana del Settecento. Da M. Lanni sapevamo che "... nel secolo passato si distinse in Napoli per la scultura. E qui ricordano il suo merito le statue del protettore sant'Elia, dell'Assunta e di s. Michele Arcangelo"; e da W. Pocino che "visse nel secolo XVIII. Versatissimo nella scultura sacra, esegui' numerose opere che si conservano in molte chiese di Napoli e di Sant'Elia".

Questo e` tutto quanto si conosceva in paese. Ma dalla letteratura sull'arte scultoria del Settecento napoletano si possono attingere a riguardo tanti riferimenti e G. Borrelli, per esempio, gli dedica ampie pagine e una lunga scheda, nella quale elenca una quarantina di opere.
Le opere si ammirano persino in Sicilia ed in Spagna; questo artista plasmò il legno, la cartapesta e, insieme con il Sanmartino lo stucco e il marmo; sotto la guida dei Vanvitelli, eseguì alcune importanti opere nella città partenopea.



 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn