SCULTURA LIGNEA DEL MEDIOEVO A NAPOLI E IN CAMPANIA - Stefano D'Ovidio

scultura lignea del medioevoAutore: Stefano D'Ovidio
Titolo: Scultura lignea del Medioevo a Napoli e in Campania
Sottotitolo:
Descrizione: In 8° (cm 24 x 18), pagine 288, 16 tavole a colori e 131 illustrazioni in b/n
Luogo, Editore, data: Napoli, Società Napoletana di Storia Patria, 2013
Collana: 
ISBN: 
Prezzo: Euro 25,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

Il patrimonio di sculture lignee prodotte o importate in Campania fra XII e XIV secolo consiste di settantadue esemplari superstiti (compresi cinque appartenenti a due gruppi lignei), la maggior parte dei quali tuttora esistenti sul territorio, a eccezione di due sculture perdute ma note da riproduzioni fotografiche (crocifisso di San Giovanni Maggiore a Napoli e Madonna del Melograno della ex Cattedrale di Capaccio), e di due fuori regione ma di probabile manifattura locale (Madonna di Marsico Nuovo e un crocifisso in collezione privata a Milano).

Il censimento si basa sul conteggio dei manufatti presentati nel catalogo della mostra Sculture lignee nella Campania (Napoli 1950), unica indagine finora disponibile sull'argomento, ai quali si possono aggiungere venti sculture, in parte ancora inedite, in parte segnalate dalla critica o pubblicate in occasione di restauri, mostre e studi a carattere locale. Non si esclude che questo bilancio possa accrescersi in futuro soprattutto se si estendesse la ricerca a quelle aree che restano ancora poco esplorate, come l'Irpinia, che vanta un'antica tradizione artigianale nel vasto e diversificato settore dell'intaglio ligneo, ma anche il Sannio e l'odierna Provincia di Salerno.

Il nucleo attuale rappresenta in effetti uno dei più consistenti per quantità, qualità e varietà dell'intero Mezzogiorno. Ventisette le sculture databili fra XIII e XIV secolo esposte alla mostra Scultura lignea in Basilicata (Matera 2004), e solo tre quelle della stessa epoca presentate alla mostra Sculture in legno in Calabria (Altomonte 2008), regioni per le quali si dispone di recenti campagne di studio. Ma la Campania non sfigura nemmeno al confronto con quelle regioni a più alta concentrazione di sculture lignee medievali, come Toscana, Umbria e Abruzzo, che possono contare peraltro su una consolidata tradizione di studi sull'argomento.


Indice:
Premessa
Capitolo I: La storiografia artistica
Le fonti storico-erudite
La riscoperta ottocentesca
Gli studi del Novecento

CAPITOLO II: Tecniche e funzioni
Le tecniche esecutive
Artefiçj e botteghe
Le sculture lignee nello spazio liturgico

CAPITOLO III: Le tipologie
Origini e significato del crocifisso
Crocifissi romanici in Campania
Culto della croce e istituzioni ecclesiali a Napoli
Il crocifisso gotico doloroso
Statue della Vergine in Campania
Figure isolate e teatri di statue

Conclusioni

Catalogo
Bibliografia
Indice delle opere
Indice dci luoghi
Indice dei nomi

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.