CAPRI FUTURISTA

CapriFupTitolo: Capri futurista.
A cura di Ugo Piscopo.
Scritti di : Italo Tavolato, F. T. Marinetti, Virgilio Marchi, Cilbert Clavel, Francesco Cangiullo, Fortunato Depero, Edwin Cerio.
Descrizione: Volume in 16° (cm 16,5 x 12); pp. 133.
Luogo, Editore, data: Napoli, AGE, luglio 2001
Disponibilità: No

 

Capri cattura i futuristi fino a costringerli a inferirsi un apparente 'vulnus' nella poetica della modernolatria. In realtà, il consenso dato all'isola azzurra dai futuristi non è da protocollare come un'altra delle loro contraddizioni. Per essi, Capri risulta epifania di incoercibile germinazione di forze vitali. Nell'isola, che a est guarda su un proverbiale paesaggio vulcanico e ha nel Vesuvio in piena attività uno dei fondamentali punti di riferimento, (il vulcanesimo è un'icona-chiave del futurismo), e che a ovest si affaccia sul mare aperto, (e il mare-oceano è una delle metafore centrali in Marinetti e nei suoi sodali), i futuristi scoprono in sé l'individuo, che, come dice Prampolini, «è una continua variazione del tema del 'divenire della materia'».

Ma Capri è anche magma esplosivo di vitalità poetica, nel suo cerchio magico di acque e terre, nell'ininterrotto flusso di metamorfosi, nell'eccesso di offerte di eventi di luci-colori-odori-suoni, nelle provocazioni delle allegorie della simultaneità, delle sintesi e delle sinestesie degli stati d'animo. Funziona come un laboratorio parolibero che manda in circolo proposte di fecondi e creativi nessi di parole-voci-cromie, di memorie e intuizioni, di calcoli e di immagini. Per Marinetti, in ultimo, Capri ha un valore aggiunto, con i suggestivi surrogati di africanità, che, nelle pieghe, contengono rassicurazioni materne.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.