I CASTELLI DI PARTENOPE - Rosario Bianco e Gianpasquale Greco

I CASTELLI DI PARTENOPE - Rosario Bianco e Gianpasquale GrecoCuratori: Rosario Bianco, Gianpasquale Greco 
Titolo: I castelli di Partenope
Sottotitolo: Passeggiate napoletane
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 21); 192 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Rogiosi, 2019
Collana: 
ISBN: 9788869503627
Prezzo: Euro 18,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



I castelli di Napoli sono quel genere di monumenti di cui si pensa possa esser stato detto e scritto quasi tutto. Frequentati da migliaia di visitatori ogni anno, non per questo sono però realmente conosciuti.

Questo volume prende in considerazione ciascuna fortezza intra ed extra moenia, ognuna analizzata da un giovane studioso, e raccontata nel dettaglio grazie anche a numerose fotografie che corredano ciascuna monografia; alla trattazione propriamente storicistica e storico-artistica si uniscono racconti folkloristici, aneddoti, storie e leggende legate ai manieri.

Il viaggio parte dal mitico Castel dell’Ovo, per attraversare i castelli più antichi della città, da Castel Capuano a Castel Nuovo (il celebre Maschio Angioino) a Castel Sant’Elmo, e tocca poi i castelli meno noti – ma non per questo meno importanti per la storia della città – come il Castello del Carmine, dove fu proclamata la repubblica napoletana di Masaniello, e il Forte Vigliena, estremo presidio contro le truppe sanfediste del cardinale Ruffo. E ancora, il Castello Aselmeyer e il Castello di Nisida. Ci sono tutti, i castelli di Partenope: quelle costruzioni fatte di tufo e di piperno, di quelle pietre sulle quali il mare del Golfo ha lasciato la sua impronta salata, indelebile, che porta con sé l’anima della città.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.