MAGIA DEI CONTRARI. Cinque studi su Giordano Bruno - Eugenio Canone

 

magia_dei_contrari_giordano_brunoAutore: Eugenio Canone
Titolo: Magia dei contrari
Sottotitolo: Cinque studi su Giordano Bruno
Descrizione: Volume in formato 17,5 x 25; pp. 132 con figure in bianco / nero; legatura in brossura pesante con copertina in cartone Murillo Fabriano blu con impressioni in oro; sovracoperta in cartoncino Ingres Fabriano verdastro con stampa in colore.
Luogo, Editore, data: Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2005
ISBN: 88-8476-102-6
Prezzo: Euro 30,00
Disponibilita': In commercio


Giordano Bruno può considerarsi il più enigmatico pensatore del Rinascimento italiano ed europeo. Vissuto in un'età di crisi e di profondi cambiamenti sul piano filosofico, scientifico, etico-religioso e politico, Bruno è uno dei grandi 'novatori' della prima età moderna. Fulcro della sua cosmologia è l'adesione alla teoria copernicana in una radicale prospettiva infiniti sta, con la concezione di un universo infinito, senza alcun centro, ed omogeneo nella sua realtà materiale e spaziale, popolato di una infinita pluralità di mondi. Concezione che, dai contemporanei e fino ad oggi, viene avvertita come eversiva per la metafisica e l'etica.

Il presente volume raccoglie degli studi che affrontano a livelli diversi la questione dei contrari nell'opera del filosofo nolano, con riferimento al mondo naturale nonché al mondo morale e simbolico-mentale dell'uomo. Per Bruno il segreto dell'arte della natura, così come dell'arte dell'uomo, risiede nella dialettica dei contrari, che egli considera una «profonda magia»: dai princìpi contrari del caldo e del freddo ai contrari mitologico-metafisici di Giove ed Oceano. Il principio dei contrari sarebbe la radice della varietà della natura, ma anche alla base di progresso e regresso della civiltà.

Eugenio Canone lavora all'Istituto del Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle idee del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Studioso della cultura filosofica del Rinascimento e dell'età moderna, ha pubblicato numerosi lavori sulla vita, il pensiero e la fortuna di Giordano Bruno. È condirettore della rivista «Bruniana & Campanelliana» e dell'Enciclopedia bruniana e campanelliana. Ha curato l'organizzazione delle Letture bruniane. Tra i suoi recenti lavori sono da ricordare l'edizione dello Spaccio de la bestia trionfante (Milano, 2000) e il volume Il dorso e il grembo dell'eterno. Percorsi della filosofia di Giordano Bruno (Pisa-Roma, 2003).

Indice del volume:
Premessa; I. Machina mundi e macchine dell'uomo; II. Magia ed ermetismo in un orizzonte filosofico; III. La fine di tutte le cose? Lo Spaccio e l'apocalisse; IV. 'Correre al pari'. Interpretazione dell'epilogo dei Furori. Appendice: v. La cappella dello Spaccio: due cieli in uno. Nota. Indice dei nomi.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.