NOTIZIE DEL BELLO, DELL’ANTICO E DEL CURIOSO DELLA CITTÀ DI NAPOLI. Ed. Rogiosi - Carlo Celano

notizie del bello dell'antico e del curioso della citta di napoli carlo celanoAutore: Carlo Celano
Titolo: Notizie del bello, dell’antico e del curioso della città di Napoli
Edizione critica a cura di Gianpasquale Greco
Descrizione: Volume cartonato, di grande formato (cm 30 x 24); 650 pagine; peso: Kg 1,00
Luogo, Editore, data: Napoli, Rogiosi, 2018
Collana: 
ISBN: 9788869502934
Prezzo: Euro 48,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



L’opera riunisce, in una sola edizione, le tre ristampate lungo il XVIII secolo (nel 1724; 1758-59 e 1792) dall’originale guida di Carlo Celano del 1692, impressa da Giacomo Raillard a Napoli. Si tratta della più importante e rinomata guida cittadina, indispensabile negli studi accademici come in ogni forma di contributo a tema napoletano.


Le Notizie infatti sono considerabili più come un’enciclopedia di napoletanità che una mera guida, e comparabili ad un romanzo per la prosa e la capacità di portare sui luoghi il lettore, raccontando esse l’arte, la cultura, i monumenti, le strade, gli usi, la devozione religiosa, le tradizioni, la storia ed ogni aspetto di una Napoli, dai greci ai Borbone, riflessa nell’Europa e nel mondo.

Questa ricerca si propone di analizzare la fortuna della guida di Carlo Celano "Notizie del bello, dell'antico e del curioso della città di Napoli" (Napoli, 1692) nelle sue tre riedizioni settecentesche (1724; 1758-59; 1792), partendo anzitutto dal realizzare un'edizione critica digitale delle stesse. Per ciascuna edizione si indagano le vicende relative al contesto storico di nascita, e le 'maestranze' che concorsero su ciascun cantiere editoriale: ovvero si raccolgono informazioni sull'attività e sul profilo degli editori, dei curatori del testo e degli illustratori, oltre che sulle qualità materiali dell'opera (aggiornamenti grafici etc). Parallelamente alle vicende storiche, per ogni edizione si quantificano e si classificano per tipologia le parti aggiuntive che aggiornano il testo nel corso del Settecento. Le più rilevanti aggiunte sono pertanto analizzate con particolare riferimento all'ambito storico-artistico, confrontate con testi coevi, e interpretate per le loro qualità documentarie, mirando sia alla comprensione della realtà storica napoletana, sia alla comprensione della guida stessa.

Indice del volume:
Prefazioni
Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli
Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli

Introduzione pag. 8
1. Cenni bibliologici sull’edizione del 1724 pag. 11
1.1. Il contesto pag. 11
1.2. Notizie su Francesco Porcelli pag. 11
1.3. Francesco Porcelli curatore del testo pag. 13
1.4. Notizie sugli incisori Andrea e Giuseppe Maliar pag. 14
1.5. I Maliar e le Notizie di Carlo Celano pag. 18
1.6. Cenni sul disegnatore Carmine Perriello e sull’incisore Giuseppe Pietrasanta pag. 19
1.7. Le illustrazioni dell’edizione del 1724 pag. 21
1.8. Notizie sullo stampatore Paci pag. 36
1.9. Paci, le guide e le Notizie di Celano pag. 37

2. Cenni bibliologici sull’edizione del 1758-59 pag. 38
2.1. Il contesto pag. 38
2.2. Notizie su Domenico Pullo pag. 39
2.3. Domenico Pullo curatore del testo pag. 46
2.4. Notizie sull’incisore Isidoro Frezza pag. 47
2.5. Aggiornamenti grafici dell’edizione del 1758-59 pag. 47

3. Cenni bibliologici sull’edizione del 1792 pag. 48
3.1. Il contesto pag. 48
3.2. Notizie su Salvatore Palermo, letterato, libraio ed editore pag. 54
3.3. Cenni sull’incisore Raffaello Aloja pag. 62
3.4. Aggiornamenti grafici dell’edizione del 1792 pag. 62

4. Notizie sulle Reali Ville: cenni bibliologici e contesto pag. 71

Nota al testo pag. 74
Notizie del bello del curioso e dell’antico della città di Napoli, Napoli, 1792. pag. 75
Notizie sulle Reali Ville, Napoli, 1792. pag. 552
Apparati pag. 633
Bibliografia e fonti pag. 643

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.