IL CILENTO NELL'INCHIESTA AGRARIA JACINI (1882) - Angelo Raffaele Passaro

il cilento nell inchiesta agraria jacini angelo raffaele passaroAutore: Angelo Raffaele Passaro
Titolo: Il Cilento nell'inchiesta agraria Jacini (1882)
Titolo origininale dell'opera: Atti della Giunta per la Inchiesta Agraria e sulla condizione della classe agricola (vol. VII). Il Circondario di Vallo della Lucania. Monografia di Angelo Raffaele Passaro . Forzani & C., Tipografi del Senato, Roma 1882
Prefazione di Giuseppe Galzerano
Descrizione: Volume in formato 8°; 192 pagine.
Luogo, Editore, data: Casalvelino Scalo (SA), Galzerano, 2005
Collana:
ISBN:
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: In commercio

Questa Inchiesta fu un’importante e fondamentale occasione per verificare e conoscere la situazione dell’Italia agricola dopo 20 anni di vita unitaria. “Il Cilento nell’Inchiesta agraria Jacini (1882)” di Angelo Raffaele Passaro, offre saggi, statistiche, appendici, tavole, resoconti verbali, descrizioni del territorio, dei fiumi, dei monti, delle pianure del circondario di Vallo della Lucania.
Questo circondario era composto all’epoca da 53 comuni da Agropoli a San Giovanni a Piro. L’opera descrive le condizioni dell’agricoltura cilentana, un’agricoltura arretrata e povera, occupandosi anche delle condizioni geografiche, idrogeologiche, sociali ed economiche. Inoltre censisce il numero degli abitanti distinguendolo in popolazione urbana e rurale, denuncia che la condizione dei braccianti e dei contadini è durissima, e che la situazione sociale ed economica è resa ancora più disagevole dalla mancanza di scuole, vie di comunicazione e di cultura agraria.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.