LE MEMORIE DI ANTONIO GALOTTI E LA RIVOLTA DEL CILENTO DEL 1828 - Giuseppe Galzerano

LE MEMORIE DI ANTONIO GALOTTI E LA RIVOLTA DEL CILENTO DEL 1828 - Giuseppe GalzeranoAutore: Giuseppe Galzerano
Titolo: Le memorie di Antonio Galotti e la rivolta del Cilento del 1828
Descrizione: Volume rilegato, in formato 8°; 464 pagine; con foto e documenti
Luogo, Editore, data: Casalvelino Scalo (SA), Galzerano Editore, 1998
Collana:
ISBN:
Prezzo: Euro 23,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



Per sfuggire alla sanguinaria repressione scatenata dalla magistratura e dalla polizia borbonica, sette insorti della rivolta del Cilento del 1828, Domenico, Donato e Patrizio Capozzoli, Domenico Antonio Caterina, Francesco Giardella, Antonio Galotti e Pasquale Rossi - dopo un avventuroso viaggio su una barca di fortuna dirottata - riuscirono a rifugiarsi in Corsica. Antonio Galotti, carbonaro e filadelfo, che della rivolta era stato tra i principali organizzatori pubblicò in Francia ed in francese queste Memorie, nel 1831,

che ora, tradotte per la prima volta, rappresentano un documento estremamente significativo su un personaggio di rilievo e di un momento eccezionale nella storia del Cilento.

Alle Memorie viene anteposto un saggio corposo e documentato sulla rivolta e sulle vicende di Galotti e degli altri protagonisti.

“La rivolta fu domata con torrenti di sangue e di terrore. Gli insorti furono catturati, subirono processi farsa, patirono anni e anni di galera ‘ai ferri’, molti furono condannati a morte: le loro teste vennero esposte in gabbie di ferro, innalzate nelle piazze dei paesi e lungo le strade dove abitavano i familiari.” Il paese di bosco fu poi fatto radere al suolo, e, come a rendere immune il terreno da un maleficio, fu cosparso di sale e cancellato come comune.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.