I DÒMINI DE AQUINO: Indagini storiche e topografiche sui castelli della Valle Latina - Sabrina Pietrobono

i domini de aquino sabrina pietrobonoAutore: Sabrina Pietrobono
Titolo: I Dòmini De Aquino
Sottotitolo: Indagini storiche e topografiche sui castelli della Valle Latina
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 303 pagine; 98 illustrazioni e 5 tavole in b/n
Luogo, Editore, data: S.Donato V. C. (FR), Associazione "Genesi", 2015
ISBN: 9788888391939
Prezzo: Euro 27,00
Disponibilità: In commercio

Mediante l’intreccio e la complementarietà di più discipline perfettamente padroneggiate, l’opera ricostruisce la fase della storia medievale del Lazio meridionale, dominata dalla potente dinastia dei D’Aquino.
Temporalmente le vicende storiche si sviluppano lungo un arco di tempo, dal X al XIV secolo, nel corso del quale la grande famiglia nobiliare di origine longobarda, fu protagonista nella lotta tra Papato e Impero, stante la posizione di feudatari sul confine. Questo ruolo determinante produsse dei profondi cambiamenti sul territorio che venne plasmato a fini politici con la costruzione di fortilizi e strutture difensive arroccate sulle aspre cime intorno a Monte Cairo, sia come manifestazione di potere proprio che di contenimento del potere altrui.

L’autrice coniuga il rigore della ricerca basata su fonti storiche e documenti d’archivio con l’indagine sul campo, offrendo al lettore un volume corposo, ricco di spunti, che getta luce sul fenomeno dell’incastellamento a ridosso del confine tra Regno di Sicilia e Patrimonio di S. Pietro.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.