RINASCIMENTO MERIDIONALE. Napoli e il viceré Pedro de Toledo - Encarnación Sánchez García

Rinascimento meridionaleCuratore: Encarnación Sánchez García
Titolo: Rinascimento meridionale
Sottotitolo: Napoli e il viceré Pedro de Toledo (1532-1553)
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24 x 17); 650 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Tullio Pironti, 2016
Collana: Materia Hispánica | Vol. V Collana diretta da Encarnación Sánchez García
ISBN: 978-88-7937-719-5 9788879377195
Prezzo: Euro 50,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

«Ministro di cui predicherà sempre la fama la gravità de' costumi, l'accortezza ne' negozj, lo zelo della giustizia, la giocondità del discorso, e tutte l'altre parti, che l'adornavano, e che l'avrebbono renduto gratissimo a' sudditi, se avesse saputo moderare l'austerità del suo genio, la pertinacia negli odj, il desiderio della vendetta, e l'amor delle donne, più di quello che convenivasi alla soma degli anni, e dell'officio, che amministrava».

Centocinquanta anni dopo la sua uscita di scena, così concludeva Parrino, nel suo Teatro eroico, e politico dei governi de' viceré del Regno di Napoli, il medaglione che dedicava al viceré don Pedro de Toledo.

È a questo uomo controverso, al suo modo d'intendere il governo e l'esistenza, alla visione del mondo sua e di quelli che vissero intorno a lui, ai risultati delle loro azioni dispersi dal tempo e all'eredità materiale e immateriale che da tutti loro abbiamo ricevuto, che è dedicato questo libro.

I saggi qui raccolti sono attenti alle dinamiche di convergenza e divergenza che il nuovo corso politico del Regno inaugurato da don Pedro produce dentro e fuori i suoi confini e si soffermano sulle linee di rinnovamento che tale corso provoca in campo linguistico, letterario, artistico, urbanistico e militare.
È infatti in questi ambiti che si manifestano con particolare chiarezza gli effetti della presenza di don Pedro de Toledo a Napoli e della nuova collocazione del Regno nel grandioso scenario della politica europea e africana dell'imperatore Carlo V. 


Encarnación Sánchez García è nata a Jabalquinto (Spagna) ed è professore ordinario di Letteratura spagnola presso l'Università di Napoli "L'Orientale". È autrice di numerose pubblicazioni sulla prosa e la storia della lingua dei Secoli d'Oro, e negli ultimi anni ha dedicato speciale attenzione all'editoria in lingua spagnola a Napoli durante i secoli XVI e XVII.

Contributi di:
Roland Béhar, Mercedes Blanco, Joan Bosch Ballbona, Oronzo Brunetti, Alfredo Buccaro, Guido Maria Cappelli, Pierre Civil, Maria D'Agostino, Pierluigi Leone de Castris, Marco Federici, Giovanni Ferroni, Adele Fiadino, Eugenia Fosalba, Antonio Gargano, Araceli Guillaume-Alonso, Carlos J. Hernando Sánchez, Giancarlo Lacerenza, Roberto Mondola, Silvana Musella Guida, Giovanni Muto, Riccardo Naldi, Almudena Pérez de Tudela, Nathalie Peyrebonne, Jesús Ponce Cárdenas, Encarnación Sánchez García, Tobia R. Toscano, Massimo Visone, Andrea Zezza


 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.