UNITÀ. Atti del quarto Colloquio internazionale di Letteratura italiana, Napoli, 6-8 ottobre 2010 - Silvia Zoppi Garampi

unita silvia zoppi garampiCuratrice: Silvia Zoppi Garampi
Titolo: Unità
Sottotitolo: Atti del quarto Colloquio internazionale di Letteratura italiana, Napoli, 6-8 ottobre 2010
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23 x 15); 332 pagine.
Luogo, Editore, data: Roma, Salerno, luglio 2014
Collana: Studi e saggi - 55
ISBN: 9788884029201
Prezzo: Euro 28,00
Disponibilità: In commercio

 

 Colloqui internazionali di letteratura italiana,  che si caratterizzano come momento di analisi dei significati assunti da un termine nel corso della storia letteraria e culturale italiana, hanno voluto dedicare la loro quarta edizione alla parola “unità”.

Una scelta importante in un momento storico particolarmente significativo come quello attuale. Dopo un’introduzione di Giuseppe Galasso su Variazioni sul termine unità nel Risorgimento, viene proposto un excursus critico della parola da Dante al Rinascimento, fino all’Ottocento.  Altri saggi invece si avvicinano alla discussione novecentesca, ripercorrendo i territori esistenziali  da Pirandello a Sartre, da Montale a Luzi, oppure scientifico-letterari come quelli di Gadda,o ancora quelli ispirati da Piero Gobetti, Salvemini e Gramsci, il quale ricordava che ogni volta che si parla di “unità” linguistica si parla di politica e che dunque gli scrittori hanno avuto e hanno una responsabilità immensa nella vivificazione della coscienza nazionale. La letteratura è chiamata a questa costante opera di rifondazione dell’Unità d’Italia a partire dalla parola, dalla nostra parola, quella che non conosce ‘secessioni’ o federalismi linguistici.

Silvia Zoppi Garampi insegna letteratura italiana all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. 

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.