SULLE TRACCE DEGLI ZINGARI. Il popolo rom nel Regno di Napoli. Secoli XV - XVIII - Elisa Novi Chavarria

Sulle_Tracce_degli_Zingari_pAutore: Elisa Novi Chavarria
Titolo: Sulle tracce degli zingari.
Sottotitolo: Il popolo rom nel Regno di Napoli. Secoli XV - XVIII
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 21 x 13); 195 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, dicembre 2007
Collana: Prima pagina. Dir. Giuseppe Galasso
Disponibilita': No

 


richiedi informazioni

Il Mediterraneo è stato il luogo che nel tempo lungo della sua storia ha in certi momenti accolto, e in molti altri respinto, diversi gruppi etnici tra cui anche il popolo dei rom.


Vi erano arrivati dall'India in piu' flussi migratori che sin dal nono secolo avevano attraversato la Persia e l'Armenia per stabilirsi in Grecia, nei territori della Serbia e nei Balcani. Da qui, dagli inizi del Quattrocento, attraversando l'Adriatico e lo Ionio diversi nuclei di zingari cominciarono ad approdare sulle coste centrali e meridionali della penisola italiana insieme a migliaia di altri profughi slavi, greci e serbo-croati in cerca di una nuova collocazione. In molti casi riuscirono anche a radicarsi all'interno delle comunita' locali e il nomadismo poté alternarsi ad episodi e momenti di sedentarieta'.

Scopo del libro è quello di riannodare i fili dei percorsi e tragitti itineranti degli zingari tra le diverse sponde del mar Mediterraneo, e del Mezzogiorno d'Italia in particolare, ricomporre una mappa delle loro presenze storiche 'accertate', e fare luce su quel ruolo di mediatori culturali che vi avevano svolto nella fase iniziale del loro arrivo e di cui molto spesso si è perso il ricordo e finanche le tracce.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn