CARLO V E L’ITALIA. Itinerario Meridiano. 1535 - 1536 - Antonino De Rosa

CARLO V E L’ITALIA. Itinerario Meridiano. 1535 - 1536 - Antonino De RosaAutore: Antonino De Rosa
Curatore:
Titolo: Carlo V e l'Italia
Sottotitolo: Itinerario Meridiano. 1535 - 1536
Descrizione: Volume in brossura in formato 8° (cm 22 x 15,5); 320 pagine
Luogo, Editore, data: Sorrento (NA), Franco Di Mauro, 2022
Collana: 
ISBN: 9788869780837
Condizioni: nuovo
Note:
Prezzo: Euro 22,00
Disponibilità: In arrivo

 


richiedi informazioni

Giovanni Levi ha recentemente ricordato come la storiografia cerchi di avvicinarsi a una verità che sempre eccede la realtà dei fatti. In altre parole, della realtà storica gli storici sanno sempre meno di quanto vorrebbero sapere. Non è un caso che ogni anno vengano pubblicate decine di nuovi libri su Carlo V, fatto al quale è possibile dare un senso solo riflettendo sulla circostanza per cui, in ciascuno di essi, gli autori trovano il modo di suggerire un ulteriore avvicinamento alla figura e alla storia dell’Asburgo che sempre travalica le acquisizioni di uno sforzo d’indagine che continua senza mai cessare.
Quest’opera è, innanzitutto, un esercizio di metodo. I fatti narrati sono stati ricostruiti, intessuti, infine restituiti alla luce di un’organica conoscenza storica, all’esito di un rigoroso esame del le fonti, della tradizione storiografica, dei più recenti approdi della ricerca e dell’indagine storica. I lavori preparatori, protrattisi per quasi due anni, hanno trascinato l’autore fino alle profondità insondate della perduta dimensione politica del viaggio cerimoniale compiuto da Carlo V nei regni di Sicilia e di Napoli tra il 1535 e il 1536.
Invero, le gesta meridiane dell’ultimo Cesare, indagate oltre il loro seducente involucro cerimoniale e comunicativo, non paiono che un pretesto per seguire, attraverso testimonianze eloquenti finora trascurate nella loro coerente interrelazione, le tracce di una storia altra annidate nei sedimenti di un passato misconosciuto.

ANTONINO DE ROSA è nato a Sorrento nel 1967. La sua formazione è maturata nel doppio ambito delle scienze economiche e delle scienze storiche e sociali. Agli studi in economia presso le università di Napoli e Torino – dove ha avuto modo di assistere, da libero frequentante, ai corsi di storia contemporanea tenuti da Nicola Tranfaglia – si accompagna, ben presto, un crescente interesse per gli studi storici, culminato nella laurea cum laude in Storia Moderna conseguita presso l’Ateneo federiciano.
Alla storia medievale e moderna ha dedicato gli ultimi anni, scanditi da un’appassionata attività di studio e di ricerca indipendente.
I suoi interessi si sono concentrati sulla storia economica del Mezzogiorno continentale in età aragonese, sulla storia politico-istituzionale della città di Napoli tra basso medioevo e prima età moderna e sulla storia culturale del Regno di Napoli in età angioino-aragonese.


 


richiedi informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.