L'ARTE DELL'INTAGLIO. Arredi lignei tra XVII e XVIII secolo in Italia meridionale. Organi cantorie cori pulpiti altari - Isabella Di Liddo

l arte dell intaglio isabella di liddoAutore: Isabella Di Liddo
Titolo: L'arte dell'intaglio
Sottotitolo: Arredi lignei tra XVII e XVIII secolo in Italia meridionale. Organi cantorie cori pulpiti altari
fotografie a cura di Antonio e Roberto Tartaglione e Roberto Sibilano
Descrizione: Volume rilegato, in formato 8° (cm 24 x 17); 318 pagine; illustrazioni a colori; peso: Kg 1,20
Luogo, Editore, data: Fasano (BR), Schena, 2017
Collana: Biblioteca della Ricerca. Puglia Storica
ISBN: 88-6806-158-9 - EAN: 9788868061586 
Prezzo: Euro 50,00
Disponibilità: In commercio

"Il volume che qui presento è dedicato agli arredi chiesastici (organi cantorie cori pulpiti altari) fra Napoli e la Puglia nel '600 e '700, molti qui presentati per la prima volta all'occhio dello studioso o dell'amatore, grazie ad una vasta campagna specifica condotta da fotografi d'arte Antonio e Roberto Tartaglione e Roberto Sibilano che hanno spesso fotografato anche il minimo particolare non fruibile ad occhio nudo nell'orgia decorativa del barocco.
Particolari che a volte costituiscono la firma della bottega, come il caso dell'organaro Kircher a Gallipoli che fa apporre dall'intagliatore, in corrispondenza delle canne delle tre campate della cassa, la decorazione lignea a forma di "fasce annodate." Quattro capitoli sono dedicati alle botteghe, in particolare degli organari (il quarto è solo fotografico dedicato agli organi e cantorie rimasti ancora anonimi), perché come osserva Isabella Di Liddo, sono «di fattura complessa e a più voci (lo strumentista per l'organo musicale, gli intagliatori, ebanisti, scultori per la cassa lignea e per la cantoria)»." (Beatriz Blasco)

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.