L'ARTE DI IMBANDIRE LA TAVOLA e il "Dessert per 60 coverti" dei Borbone di Napoli - Angela Caròla Perrotti

l_arte_di_imbandire_la_tavola_angela_carola_perrottiAutore: Angela Caròla Perrotti
Titolo: L'Arte di imbandire la tavola
Sottotitolo:  e il "Dessert per 60 coverti" dei Borbone di Napoli
Descrizione: Volume oblungo, in formato 8° (cm 23,5 x22,5); 152 pagine; circa 100 illustrazioni di magnifici bisquit, splendide porcellane e riproduzioni di antiche stampe. Elegante edizione su carta patinata pesante
Luogo, Editore, data: Napoli, Grimaldi & C., 2017
Collana: 
ISBN: 9788898199525
Prezzo: Euro 26,00
Disponibilità: In commercio

Un documento datato 1830 ha permesso di trovare gli elementi di un grande Dessert (era questo il nome con cui venivano chiamati al tempo le decorazioni del centro tavola) realizzati dalla Real Fabbrica Ferdinandea della Porcellana verso il 1785 per la corte napoletana di Ferdinando IV di Borbone.

L'insieme, per un totale di 114 bisquit tutti reperiti tra depositi e vetrine del Museo Nazionale di Capodimonte, ha permesso la ricostruzione dell'unico centrotavola napoletano giunto a noi nella sua integrità, sopravvivendo alle vicissitudini storiche, e, allo stesso tempo, è servito da spunto per condurre una ricerca parallela sulla maniera di allestire la tavola aristocratica Napoli durante il XVIII secolo, in particolare presso la corte borbonica.

Rituali e consuetudini del Servizio alla Francese, insieme alla rievocazione dell'arredo delle sale adibite a pranzo, ci consentono oggi di comprendere come doveva presentarsi agli invitati a corte in occasione del banchetti ufficiali, la tavola del re, un vero elogio al patrimonio archeologico dei Borbone, riprodotto in miniatura nei bisquit del Dessert e alle bellezze naturali del regno, miniati con perizia sul vasellame del Servizio detto dell'Oca, che ad esso si accompagnava.


Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn