LA MAIOLICA NAPOLETANA DAGLI ARAGONESI AL CINQUECENTO - Guido Donatone

la_maiolica_napoletana_dagli_aragonesi_al_cinquecentoAutore: Guido Donatone
Titolo: La maiolica napoletana dagli Aragonesi al Cinquecento.
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 30 x 21); 208 pagine;  illustrazioni a colori ed in b/n
Luogo, Editore, data: Napoli, Paparo
ISBN: 9788897083283
Prezzo: Euro 35,00
Disponibilita': In commercio

 

La scoperta della maiolica aragonese è stata considerata dalla critica come il contributo di maggiore rilievo degli ultimi decenni per la storia della maiolica rinascimentale italiana, in quanto ha fatto conoscere gli inediti e mirabili albarelli napoletani a decorazione iconica: veri e propri vasi-ritratto con le sembianze degli Aragonesi, e dei loro stemmi, e di importanti personaggi loro alleati. Il carattere distintivo e innovativo di tale produzione è lo straordinario sincretismo iconico e decorativo, costituito dalla umanizzazione, con la raffigurazione di volti e profili, del fantastico ma meramente ornamentale repertorio di impronta islamica delle allora famose Fabbriche valenzane di Manises.
La trattazione che si dipana dal primo studio (1969) sugli inediti, pregevoli vasi della spezieria reale del castello aragonese e da quelli successivi sulla importante produzione pavimentale e vascolare pubblicati nel 1993, riassume la storia critica degi studi sulla ceramica napoletana d'età aragonese e apporta ulteriori acquisizioni critiche sulla maiolica partenopea del Quattro e Cinquencento.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.