STUDI SU GIAN CRISTOFORO ROMANO - Pierluigi Leone De Castris

studi_su_gian_cristofaro_romanoAutore: Pierluigi Leone De Castris
Titolo: Studi su Gian Cristoforo Romano
Descrizione: Volume in 8° (cm 28 x 24); 184 pagine; molte illustrazioni a colori ed in b/n
Luogo, Editore, data: Napoli, Paparo, 2011
ISBN: 9788897083153
Prezzo: Euro 55,00
Disponibilita': Si

Gian Cristoforo Romano artista al seguito di Isabella d'Este, famoso e ricercato nelle più importanti corti italiane rinascimentali svela la sua figura, come uomo e come artista, grazie agli studi di Pierluigi Leone de Castris che, riannodando i fili della difficile storia critica, lo fa riaffiorare da quell'oblio in cui, per strani casi del destino, era stato relegato.

Quest'artista cortigiano stimato dai più importanti intellettuali dell'epoca, scultore, medaglista ma anche consigliere ed esperto di antichità e ancora guitto e musico, aveva avuto un ruolo sociale fondamentale e come scultore, nella Certosa di Pavia aveva realizzato il Monumento Sepolcrale di Gian Galeazzo Visconti. Eppure, come spesso succede, gli studiosi hanno fatto fatica a delinearne la figura e in particolare Leone de Castris è riuscito a far riemergere i contatti con Napoli e le influenze sul territorio, evidenziando l'importanza di una corrente lombardo-romana, ancora non ben analizzata, ma che ha costituito un apporto decisivo al passaggio della città alla 'maniera moderna' del primo '500 in corrispondenza con quello che avveniva anche in pittura. La sua analisi puntuale, precisa, attenta ai più diversi documenti continua seguendo una traccia che lo porterà fino a Montserrat.

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.