DENTRO E FUORI LA SICILIA - Pietro Corrao, E. Igor Mineo

<dentro-e-fuori-la-sicilia-pCuratori: Pietro Corrao, E. Igor Mineo
Titolo: Dentro e fuori la Sicilia
Sottotitolo: Studi di storia per Vincenzo D'Alessandro
Descrizione: Edizione in formato 8° (cm 21 x 15); 320 pagine.
Luogo, Editore, data: Roma, Viella, 2009
Collana: I libri di Viella, 98
ISBN: 978-88-8334-389-6
Prezzo: Euro 38,00
Disponibilita': In commercio

C'è un filo che lega i saggi contenuti in questo volume in onore di Vincenzo D'Alessandro: in essi traspare il convincimento che la storia del Mezzogiorno italiano e della Sicilia siano un frammento decisivo di una storia piu' grande; qualunque sia la sua scala, se l'Italia, il Mediterraneo o l'Europa, questa storia ha bisogno del Mezzogiorno e della Sicilia per essere capita. Da parte sua, la storiografia sui Meridioni italiani ha rinnovato il suo questionario, mettendo in discussione se stessa: esponente tra i piu' rappresentativi di questo rinnovamento, Vincenzo D'Alessandro ha contribuito a dettare l'agenda della storia della Sicilia medievale negli ultimi trent'anni, con l'intento evidente di sdrammatizzare il caso siciliano, scomponendone la trama, falsificandone - senza enfasi - gli stereotipi, elevandone il tasso di complessita'.
Ridefinendo gli oggetti del passato all'interno di quadri comparativi variabili, questo sguardo spesso riesce a rivelarne aspetti imprevisti: cosi' le nostre cognizioni delle societa' e delle pratiche politiche medievali, dentro e fuori la Sicilia, gradualmente cambiano segno.
E c'è un altro filo, fortemente annodato al primo, che rende coerenti queste pagine: l'amicizia, l'affetto, il senso, non facilmente esprimibile, di una condivisione che ha facilitato un'esperienza intellettuale, per tanti versi, comune.

Indice del volume:
Pietro Corrao e E. Igor Mineo, Pensare la Sicilia medievale (p. 7-27)
Glauco Cantarella, Il pallottoliere della regalita'. Il perfetto re della Sicilia normanna (p. 29-44)
Andrea Castagnetti, Lociservatores, locopositi, gastaldi e visconti a Milano in eta' carolingia (p. 45-78)
Maria Vittoria Strazzeri e Horst Enzensberger, Sei documenti siciliani da un codice di Copenaghen (p. 79-99).

Vera von Falkenhausen, I logoteti greci nel regno normanno. Uno studio prosopografico (p. 101-123)
Bruno Figliuolo, L'orazione di Ludovico Saccano in morte di Alfonso il Magnanimo (p. 125-134)
Serena Morelli, Osservazioni sull'uso dell'inquisitio nel Mezzogiorno angioino (p. 135-147).

Antonino Morreale, «Demoni anzi che huomini'». Organizzazione del lavoro e salari nei trappeti da zucchero siciliani (secc. 'V-'VII) (p. 149-172)
Maria Grazia Nico Ottaviani, Di Caterina Cibo e di alcune signore Varano tra famiglia, politica e cultura (p. 173-192)
Beatrice Pasciuta, Il primo Parlamento: Siracusa 1398 (p. 193-205)
Giuseppe Petralia, Ancora sulla 'politica economica' di Federico II nel Regnum Siciliae (p. 207-227)
Gian Luca Potesta', Vedere e non vedere. Funzioni, spazi e partecipazione liturgica nelle chiese episcopali (secc. III-'VI) (p. 229-250)
Fabrizio Titone, Note preliminari sul consilium civium di Palermo, 1448-1458 (p. 251-265)
Giacomo Todeschini, «Spiritum non habentes»: appunti sulla bestializzazione degli ebrei nell'alto medioevo (p. 267-283)
Giovanni Vitolo, Ordini mendicanti e nobilta' a Napoli: S. Domenico Maggiore e il seggio di Nido (p. 285-293)
Mario Del Treppo, Un ritrovato libro del Percettore generale del regno di Napoli (p. 295-318)

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.