IL BELVEDERE DI SAN LEUCIO - Giuseppina Narciso

il belvedere di san leucio giuseppina narcisoAutore: Giuseppina Narciso
Titolo: Il Belvedere di San Leucio
Sottotitolo:
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 23,5 x 14); 120 pagine.
Luogo, Editore, data: Napoli, Colonnese, 2019
Collana: Le Bussole N°2
ISBN: 9788899716318
ISBN della versione in inglese 9788899716349
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni



Il Belvedere di San Leucio, patrimonio mondiale dell'UNESCO, è la manifestazione di quanto Ferdinando IV di Borbone riuscì a realizzare del suo sogno illuminato, Ferdinandopoli, la città dell'utopia possibile che simmetrica e ridente si sarebbe dovuta articolare ai piedi del Belvedere.

Se con l’arrivo dei francesi nel 1799 il progetto non riuscì a essere compiuto, non fu così per il disegno del sovrano di vedere fiorire a San Leucio una fabbrica per la produzione della seta, immaginata e costruita a diretto contatto con la residenza reale. La guida al Belvedere di San Leucio ripercorre le orme del cavaliere Antonio Sancio, amministratore dei Siti Reali di Caserta e San Leucio, che negli anni Venti dell'Ottocento, con la compilazione delle Platee, intraprese un'opera di sistemazione storico-documentale dei beni della Casa Reale.
Antichi documenti, interessanti notizie che J. Wolfgang Goethe riporta nella sua biografia sul pittore di corte J. Philipp Hackert e brani tratti dalla corrispondenza epistolare tra Ferdinando e Maria Carolina rappresentano un originale percorso a ritroso nel tempo che permette di guardare il Sito non solo come si presenta oggi, ma anche all’aspetto che dovette avere nel periodo di sua massima funzionalità e splendore.
 

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.