IL MONUMENTO NAZIONALE DEI GIROLAMINI - Umberto Bile, Liberato Marco

il monumento nazionale dei girolaminiAutore: Umberto Bile, Liberato Marco
Titolo: Il Monumento Nazionale dei Girolamini
Descrizione: Volume in formato 8° (cm 24); 86 pagine; illustrazioni prevalentemente a colori
Luogo, Editore, data: Roma, Elio de Rosa, 2014
Collana: 
ISBN: 9788873691037
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilità: In commercio

Il Monumento Nazionale dei Girolamini, una delle più importanti concentrazioni culturali della città di Napoli, per molti anni sottratto alla fruizione dei visitatori, si apre di nuovo al pubblico. Con questa guida, riccamente illustrata, viene data la possibilità di orientarsi, con uno strumento agile e divulgativo, nel percorso della Chiesa, dei Chiostri e della Quadreria seguendo, capolavoro per capolavoro, le articolate vicende di questo complesso

caratterizzato dalla presenza di pregevoli opere d’arte di artisti come Luca Giordano, Pietro da Cortona, Guido Reni, Jusepe de Ribera solo per citarne alcuni. Le vicende costruttive della Chiesa hanno inizio contestualmente all’arrivo a Napoli dei padri Oratoriani di San Filippo Neri nel 1586 ma le adduzioni successive hanno creato un unicum che rende la chiesa napoletana esemplare, fondendo la tradizione architettonica classica con il fascino del mondo barocco e della sua retorica. L’antica Quadreria, formatasi tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600, fu pensata e organizzata, sin dall’inizio, per essere aperta al pubblico evidenziando l’ampio spazio che i padri filippini, insieme alla carità e alla predicazione, davano alla cultura, alle arti e alla musica. 

 


richiedi informazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.