Renato Fucini

  • NAPOLI A OCCHIO NUDO - Renato Fucini

    Napoli_a_Occhio_Nudo_Osanna_pAutore: Renato Fucini.
    Titolo: Napoli a occhio nudo.
    A cura di Toni Iermano.
    Descrizione: Volume in 8° ; pp. 240
    Luogo, Editore, data: Venosa (PZ), Osanna, 1997
    Prezzo: Euro 13,00
    ISBN: 88-8167-192-1
    Disponibilita': In commercio

     


    richiedi informazioni

    Neri Tanfucio, al secolo Renato Fucini (Monterotondo di Massa Marittima, 1843 - Dianella, Empoli, 1921), gia' noto poeta in vernacolo pisano e agli esordi come scrittore di Veglie, giunse alla stazione ferroviaria di Napoli il 3 maggio 1877.
    Proveniva dalla "Toscana gentile" per scrivere, su invito di Pasquale Villari, un reportage sulle condizioni della popolazione e sullo stato dei quartieri poveri napoletani. Nel suo baule, insieme alle Lettere meridionali del Villari e a Costantinopoli di De Amicis, aveva una rivoltella che doveva servirgli per difendersi, eventualmente, dall'attacco dei lazzari durante le sue visite nei loro palazzi.

  • TACCUINO DI VIAGGIO - Renato Fucini

    TaccuinoDiViaggiopAutore: Renato Fucini
    Titolo: Taccuino di viaggio.
    A cura di Toni Iermano.
    Descrizione: Volume in 8° (cm 20 x 12); 142 pagine.
    Luogo, Editore, data: Atripalda (AV), Mephite, 2003
    Disponibilita': NO

     


    richiedi informazioni



    5 maggio. Negozianti di cicche. Barroccini che paiono scheletri fossili di animali antidiluviani. Carrette e carrettieri col loro carattere spagnolo. A S. Lucia l'insegna ad un banco d'ostricaro dice: 'Salvadore Capezzuto detto il barone, ostricaro fisico'.
    Scrivani pubblici sotto le logge del S. Carlo. Il movimento commerciale del porto mette la vertigine. Cani e pecore usati come animali da tiro.
    Donne con bambini in collo vestiti da monache o da frati per un voto fatto durante una malattia di quelli.
    Non v'è altro paese in Italia, credo io, dove l'umanita' si gratti tanto e perseguiti piu' accanitamente gli animali parassiti; i pidocchi devon fare una vita da cani; se fossi in loro me n'andrei.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.