Pasquale Scialò

Pasquale Scialò, compositore musicologo, insegna Pedagogia della Musica al Conservatorio “G. Martucci” di Salerno e Musicologia e Storia della Musica presso l’università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Lavora nel campo dello spettacolo con un’ampia produzione destinata al teatro, cinema, radio e televisione. Ha composto musiche di scena per diverse opere teatrali. È direttore della collana editoriale Identità Sonore, che pubblica numerosi lavori scientifici di storia della musica e dello spettacolo. È stato direttore artistico della società teatrale Gli Ipocriti. Ha inciso per le edizioni Il Manifesto due cd con Enzo Moscato: Cantà (1999), Hotel de l’univers (2004) e per le edizioni Marechiaro, il lavoro Toledo suite (2013). Coordina il master di I livello in “Canzone e lingua napoletana” presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno.
  • Canti_di_Scena_VivianiCuratore: Pasquale Scialò
    Titolo: Canti di scena. Raffaele Viviani.
    Sottotitolo: Testo bilingue: italiano ed inglese
    Descrizione: Edizione in formato 4° (cm 29,5 x 20,5); 192 pagine; alcuni disegni di Onorato, nel testo
    Luogo, Editore, data: Napoli, Simeoli - Guida, novembre 2006
    Collana: Identita' sonore. N. 8
    ISBN: 88-60421799 8860421799
    Prezzo: Euro 26,00
    Disponibilita': 1 esemplare 

     


    richiedi informazioni

    Raccolta di canzoni di scena create da Raffaele Viviani, autore\ attore\ melodista\ interprete vocale, nel primo trentennio del Novecento.
    Canti per voce e pianoforte che costituiscono una delle prime esperienze di fusion musicale italiana, capaci di coniugare diversi generi di musica vocale: dalla tradizione folclorica a quella urbana sviluppatasi in diverse forme nel teatro di varieta', dall'opera all'operetta, dalla romanza da camera alla musica d'importazione.
  • La_Sceneggiata_pCuratore: Pasquale Scialò
    Titolo: La Sceneggiata.
    Sottotitolo: Rappresentazione di un genere popolare.
    Descrizione: Volume in formato 4° (cm 29,5 x 21); 289 pagine.
    Luogo, Editore, data: Napoli, Alfredo Guida, dicembre 2002
    Disponibilita': No

     


    richiedi informazioni


     

    Santa Lucia luntana, Lacreme napulitane. Zappatore, Guapparia, Cinematografo, Mamma', Povera mamma mia, Core 'e mamma. Mamma cafona. Mamma addò sta, Papa... è Natale, Malufiglio, Sciantosa, Malafemmena, Palomma, 'A legge, 'O carabiniere, 'A camorra. Calibro 9...
    Una canzone nota fa da spunto narrativo per la costruzione di una trama teatrale che sposa l'elemento comico quale inseparabile complemento.

  • passatempi musicali. guillame cottreau Autori: Pasquale Scialò, Francesca Seller
    Titolo: Passatempi musicali. Guillaume Cottrau e la canzone napoletana di primo ‘800
    Testo con illustrazioni e spartiti
    Descrizione: Volume in formato 8°; 332 pagine;  illustrazioni
    Luogo, Editore, data: Napoli, Guida, 2013
    Collana: Identità sonore
    ISBN: 9788866662013
    Prezzo: Euro 20,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni



    Agli inizi dell’Ottocento Guillaume Cottrau, un giovane musicista franco-napoletano, pubblica i Passatempi Musicali, una raccolta di brani vocali da camera che costituisce la colonna sonora dei salotti del tempo. Con la sua attività editoriale Cottrau coniuga matrici diverse, mettendole in dialogo con la produzione europea. E nello stesso tempo crea uno dei primi esempi italiani di popular music, che preannuncia la nascita della canzone napoletana d’autore di fine secolo.
  • storia_della_canzone_napoletana_pasquale_scialoAutore: Pasquale Scialò
    Titolo: Storia della Canzone Napoletana
    Sottotitolo: 1824 - 1930 - Volume I
    Descrizione: Volume rilegato con sovraccoperta acquarello e segnalibro, in formato 8° (cm 21,6 x 14); 336 pagine +32 pagine a colori  + CD audio
    Luogo, Editore, data: Venezia, Neri Pozza, 2017
    Collana: I Colibrì
    ISBN: 9788854507371
    Prezzo: Euro 28,00
    Disponibilità: In commercio

     


    richiedi informazioni


    Nel 1824 Guglielmo Cottrau, primogenito di una famiglia alsaziana trasferitasi a Napoli nel 1806 al seguito di Giuseppe Bonaparte, pubblica i Passatempi musicali, un insieme di «canzoncine raccolte per la prima volta dalla bocca popolare ed aggiustate con accompagnamento di pianoforte». Editore e compositore, Cottrau trae i suoi materiali da molteplici fonti, dall'ascolto diretto di performance urbane e dai cosiddetti «fogli volanti», che nei primi decenni dell'Ottocento svolgono un ruolo fondamentale nella diffusione della canzone.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.