LIVE IN NAPOLI - Fiorenza Calogero

live in napoli fiorenza calogeroTitolo: Live in Napoli
Autore/i: Vari
Interprete/i: Fiorenza Calogero
Produzione: Alfonso La Verghetta e Fiorenza Calogero
Anno di produzione: 2017
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilità: In commercio

Settembre di un anno non lontano. La musica incontra gli spazi di una città. È l’emozione e la voce di Fiorenza Calogero. Lo stupore nello spazio antico e bellissimo del grande ed antico salone del Museo Gaetano Filangieri, diventato accogliente sala da concerto per una delle serate del mio Imago Mundi.
Costruisco incontri per dare voce alle pietre, al passato, alle storie di tempi lontani che illuminano il nostro presente.
“Fiorenza canta Napoli” è momento magico per il pubblico che affolla lo spazio. Tanta gente per una occasione che non si ripete. Le sedie, tutte occupate, non bastano. C’è chi resta in piedi e chi prende posto sedendosi sopra i gradini delle scale.
La voce giunge pura e perfetta in ogni angolo. Scuola grande quella di Fiorenza Calogero, cresciuta con grandi maestri ed attenta a lasciare il suo segno nella memoria di chi la ascolta.
Napoli ha donato canzoni al suo ed al nostro tempo, ma c’è chi le ha traghettate con voce capace di fermarle nella memoria trasformandole in parole che non si dimenticano.
Il concerto di Fiorenza Calogero è una sorpresa anche per chi ne conosce le doti straordinarie che ogni volta sapranno stupire. Si passa con agilità dai motivi che la tradizione ha reso solidi come pietre sonore alle canzoni vicine alla nostra storia quotidiana. Sussulti e conferme. “Lo suricillo” è ricamo che appena si muove per lievitare leggero, “Lo guarracino” è epopea mille volte cantata eppure sorprendente ogni volta, “Lu cardillo” fa piangere il cuore in segreto. Ma le canzoni che Enzo Avitabile le ha regalato perché le portasse lontano nell’aria, sono struggimento appassionato non meno di quanto non lo siano quelle di E.A. Mario, di Raffaele Viviani o di Carlo D’Angiò, maestri di grande sapere. Fiorenza canta e sorride, guarda il pubblico e sa di stare costruendo scale su cui arrampicarsi per salire in alto verso un cielo che ha i colori misteriosi del suono. Avverto, tra il pubblico che trattiene il respiro, il brivido della felicità e della malinconia, della passione e del dolore, della vittoria e della sconfitta. Contrasti che si fondono e si esaltano nel suo canto. È la voce che compone un disegno mai visto. Nella sala severa che un giorno fu dimora di un illustre giurista e pensatore grande, per poco più di un’ora si fondono le note del canto che Fiorenza ci dona e che ora è fissato nel piccolo disco prezioso. (Giulio Baffi)
N.B. dedico questo album alla vita…a quel sole che ogni giorno ci accompagna e a cui dovremmo regalare un sorriso.
(Fiorenza)

I Musicisti:

Fiorenza Calogero, voce e tamburi a cornice
Marcello Vitale, chitarra battente
Gianni La Marca, viola da gamba
Laura Paolillo, controcanto


Programma:

registrato al Museo civico Gaetano Filangieri il 22 settembre 2016.
mixato al ISL Italy Sound Lab (www.italysoundlab.it)
sound engineer Alfonso La Verghetta
prodotto da Alfonso La Verghetta e Fiorenza Calogero
ufficio stampa Carlo Ferrajuolo e Manuela Ragucci
foto di copertina Raffaele Mastroianni
Foto di scena Giovanni Caiazzo
Grafica Migrazioni Sonore

Elenco dei brani:

Lo suricillo (tradizionale)
Canzone appassiunata (E.A. Mario)
Diridin diridon (E. Avitabile)
Sango e grano (E. Avitabile)
Je voglio essere (E. Avitabile)
Lo guarracino (tradizionale)
Uocchie ‘e terra e cielo (E. Avitabile)
Canto ‘e primmavera (E. Avitabile)
‘A carità (E. Avitabile)
Lu cardillo (anonimo di scuola napoletana)
Tarantella a Maria di Nardò (M. Vitale)
Ex voto (C. D’Angiò)
Tre fronte e tre ciure (E. Avitabile)
La rumba degli scugnizzi (R. Viviani)
Tammurriata nera (E.A. Mario - E. Nicolardi)

{loadposition Ricordi

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.