Diego Ortiz - AD VESPERAS

Ad_vesperas_pTitolo: Ad Vesperas
Autore/i: Diego Ortiz (c. 1525 - c. 1570)
Esecuzione: Ensemble Cantar Lontano, diretta dal Maestro Marco Mencoboni
Luogo e Data di Registrazione: Chiesa di San Marco Evangelista di Castelbellino, Ancona, 28 giugno - 1 luglio 2005
Produzione: Alpha
Anno di produzione: 2009
Prezzo: Euro 20,00

 


È il 1565, la laboriosa tipografia veneziana di Antonio Gardano si prepara a spedire una cassa di libri appena stampati. La nave salpa all'alba, con destinazione Napoli: Principe Don Pereffano Ribera, Duca di Alcala Marchese di Tariffa, Vicerè Valorosissimo del Regno di Napoli. La cassa contiene la musica che Diego Ortiz di Toledo, Maestro della Cappella Regia nel medesimo Regno di Napoli, ha composto con passione. In una dotta introduzione il musicista spagnolo spazia dalla matematica alla filosofia per dimostrare come la musica sia la prima tra le arti; cita Platone, Aristotele, le Sacre Scritture. Lascia anche alcuni indizi preziosi per la nostra ricerca: far rivivere lo splendore di un vespro solenne alla corte napoletana del secondo cinquecento. Da pochissimi anni si è compiuto il Concilio di Trento; nella sessione ''II del 1562 papa Pio IV ordina che nel canto e nel suono dell'organo si evitasse severamente tutto ciò che aveva un tono di lascivo e impuro. Alcuni zelanti volevano addirittura proscrivere completamente dalle chiese la musica figurata o polifonica per far ritorno al puro canto gregoriano, ma la commissione cardinalizia istituita dal papa per l'applicazione dei decreti tridentini non fece sua questa proposta estrema e si limitò ad esigere intelligibilita' del testo, maggior semplicita' delle composizioni ed esclusione di melodie mondane dalla chiesa. Proprio in questo momento storico vedono la luce le musiche del Musices Liber Primus, brani destinati a rappresentazioni solenni come Vespri o Compiete. Alle messe Ortiz avrebbe dedicato un Musices Liber Secundus che, però, non venne mai pubblicato'
Marco Mencoboni, dalle note di copertina

'Il Musices liber primus consta di 69 composizioni sacre raggruppate in Inni, Magnificat, Salmi e Antifone. Stilisticamente si va dalla prevalente omoritmia dei salmi, al piu' autentico contrappunto degli inni fino alle sontuose realizzazioni mottettistiche (da 4 a 7 voci) delle antifone.

Diverse, quindi, le tecniche messe in atto in questa raccolta, ma accomunate dall'utilizzo sistematico delle melodie gregoriane che, a volte parafrasate e altre volte quasi letteralmente citate (a seconda del grado di elaborazione della composizione), costituiscono sempre l'imprescindibile punto di partenza compositivo; almeno in questo è assecondato il rigore auspicato dai padri conciliari tridentini. Entrando piu' nello specifico, le composizioni incise in questo CD afferiscono liturgicamente al Vespro della Beata Vergine.'
Francesco Rocco Rossi, dalle note di copertina

 

Elenco dei brani:        
Versiculus        Deus in adiutorium


Antiphona        Ave Maria
Salmo 109        Diego Ortiz - Di'it Dominus, a 4 alternatim
Mottectum        Diego Ortiz - Beata es Virgo, a 4


Antiphona        In Odorem
Salmo 110        Diego Ortiz - Confitebor, a 4 alternatim
Mottectum        Diego Ortiz - Dignare me laudare te, a 5


Antiphona        Cum esse parvula
Salmo 111        Diego Ortiz - Beatus Vir, a 4 alternatim
Mottectum        Diego Ortiz - Ave regina coelorum, a 6


Antiphona        Speciosa facta es
Salmo 112        Diego Ortiz - Laudate Pueri, a 4 alternatim
Mottectum        Diego Ortiz Benedicta es celorum, a 7


Antiphona        Beata Mater
Salmo 116        Diego Ortiz - Laudate Dominum, a 4 alternatim
Mottectum        Diego Ortiz - Regina coeli, a 7


Antiphona        Beatam me dicent
Diego Ortiz - Magnificat, octavi toni alternatim


Antiphona        Beatam me dicent
Motectum        Diego Ortiz - Salve Regina, a 5

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.