SANGENNAROBAR 2009 - Dj UèCervone

sangennarobar_2009Titolo: Sangennarobar 2009
Autore/i: Vari
Esecuzione: Vari
Direttore del progetto: Dj UèCervone
Produzione: Microcosmo
Anno di produzione: 2009
Prezzo: Euro 15,00
Disponibilita': In commercio

La seconda edizione della compilation che fa il verso alla più famosa Buddha Bar, è stata realizzata dal dj UèCervone. Sulla copertina un suo ritratto, sovrapposto in un ironico fotomontaggio a quello del santo patrono.  Tra i brani proposti da "Sangennarobar 2009", la voce di Sofia Loren sul mambo del film “La donna del fiume”, Renato Carosone in "Torero", Goran Bregovic e la Municipale Balcanica remixati dal dj Stefano Miele, “Sangare” del maliano Vieux Farka Tourè e “Cinnamon girl” manipolata dal dj e produttore di Amburgo Dunkelbunt.

Elenco dei brani:
1.intro: faciti rota antonio infantino 0'09"
2.yazaman (a long time ago) orange blossom 6'21"
3.sangare vieux farka touré (nickodemus remix) 5'21"
4.ne siam kurve tuke sijam prostitutke goran bregovic 3'24"
5.cumbion mountain chico sonido & toy selecta; up, bustle & out 4'07"
6.sha stil! - mezel tov maxmaber orchestar 4'14"
7.bufa el vent la troba kung-fù 3'49"
8.mambo bacan sofia loren 3'26"
9.cinnamon girl (dunkelbunt] feat. boan i marco markovic 3'51"
10.foua municipale balcanica (stefano miele remix) 3'53"
11.jackson, o rei do pandeiro banda de pifanos de caruaru (bruno e 'o discurso remix) 4'39"
12.la boquilla ska cubano 3'14"
13.torero renato carosone 2'59"
14.azul muchachito bombo infierno 3'28"
15.opa zupa zazazà buy brigata internazionale e daniele sepe 6'23"
16.gossip shukar collective 3'01"
17.cala cala dj dolores 3'47"
18.l'enterro dusminguet 6'02"
19.te vogn' ben antonio infantino 0'30"
20.memoria antonio infantino e santina nocerino 1'11"

 

recensione di Francesco Nunziante
tratta da www.ondarock.it
Come una pungente, forse sofisticata risposta napoletana alla lunga e fortunata serie delle compilation della Buddha Bar, quella messa su dal Dj napoletano UèCervone è una raccolta di “epoche e colori diversi, di note, umori e stili differenti che trovano lo stesso comune denominatore nel ballo”.

“Sangennarobar”, giunta alla sua seconda edizione, volteggia instancabile tra i suoni di un mondo in continua ebollizione, rimescolando rumbe, tarantelle, mambo, bagnandosi tra le acque effervescenti dello ska, del folk, della cumbia o del klezmer.

Troverete, certo, Sophia Loren che canta “Mambo Bacan”, ma non del momento migliore si tratta. E, allora, perdiamoci, senza starci molto a pensare, in questo gorgo di effervescenze sonore, lasciandoci accecare dalla solarità mediorientale di “Yazaman (A Long Time Ago)” (Orange Blossom), dal folclore trascinante di “Bufa el Vent” (La Troba Kung-Fù), da una “Cinnamon Girl” scivolosa (a cura di [dunkelbunt] feat. Boban i Marco Markovic Orkestar) o dall’euforia incontenibile della Municipale Balcanica (“Foua”).

Non c’è tempo di riprendere fiato, sappiatelo. Il ballo non consente distrazioni, non permette ripensamenti. Lo sa bene il Vieux Farka Tourè giulivo di “Sangare”, lo Ska Cubano di “La Boquilla” e il Goran Bregovic della festa scoppiettante di “Ne Siam Kurve Tuke Sijam Prostitutke”. Non manca, naturalmente, il classico immortale di Carosone, quel “Torero” che continua ad emanare un fascino immacolato. Fascino che si riverbera nell’”Azul” di Muchachito Bombo Infierno, ma anche nelle atmosfere nostalgiche di Dusminguet (“L’Enterro”).

Un ascolto rinfrescante, senza molte pretese. Ma rinfrescante.

 


richiedi infoformazioni

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.