CLANGORI DI TROMBA vol.2. Le marce funebri a Molfetta nei riti della Settimana Santa

clangori di tromba. le marce funebri a molfetta nella settimana santaTitolo: Clangori di tromba
Sottotitolo: Le marce funebri a Molfetta nei riti della Settimana Santa 
Volume 2
Autore/i: Vari
Esecutore/i: Grande Orchestra di fiati “F. Peruzzi”
Direttore: Michele Consueto
Produzione: L’Associazione Culturale Musicale “Francesco Peruzzi”
Anno di produzione: 2019
Prezzo: Euro 12,00
Disponibilità: In commercio

 


richiedi informazioni

L’Associazione Culturale Musicale “Francesco Peruzzi” – Città di Molfetta prosegue, a distanza di due anni, il lavoro iniziato nel 2017 in collaborazione con Digressione Music con la pubblicazione del vol. 2 di CLANGORI DI TROMBA. Le Marce Funebri a Molfetta nei riti della Settimana Santa, eseguito dalla Grande Orchestra di fiati “F. Peruzzi”, diretta dal M° Michele Consueto.

Un progetto finalizzato alla diffusione e alla valorizzazione del repertorio delle Marce Funebri molfettesi, che da oltre centocinquant’anni accompagnano i riti e le processioni quaresimali. Un prodotto che si avvale della collaborazione di grandi professionisti della musica e di un’alta qualità di registrazione.


Il secondo volume comprende: U Varcheceddare di Vincenzo Valente, Marcia Funebre per i Funerali di Francesco Lucca di Amilcare Ponchielli; la Marcia Funebre (n.4) di Giuseppe de Candia; Povera Rosa di V. Valente; Perduta di Raffaele Caravaglios.

Cinque marce accomunate, come scrive il M° Gaetano Magarelli nel libretto del cd, «dal concetto di “elegia” quale elemento evocativo, rimembrante, celebrativo che si veste del pathos tipico della Marcia Funebre». Per il Presidente dell’Ass. Peruzzi Fabio Ciocia «Le Marce Funebri possono essere considerate un Bene Culturale Immateriale, perché, come afferma la Convenzione Unesco del 2003, sono un bene trasmesso di generazione in generazione, costantemente ricreato dalle comunità e in stretta correlazione con l’ambiente e con la sua storia, e permette alle comunità, ai gruppi e alle singole persone di elaborare il senso di appartenenza sociale e culturale e riconoscere le proprie radici». Il secondo volume di “Clangori di Tromba” continua così un progetto di tutela e valorizzazione in tutto il mondo di un patrimonio culturale non solo molfettese ma dell’intero sud Italia.

 


richiedi informazioni



Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.